Pasticcio di multe su Via Portonaccio: è nato un Comitato con valenza giuridica

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
di Luca Cardia

Carissimi tutti,
a beneficio dei molti il Comitato ad oggi ha ottenuto una “valenza giuridica!” Cosa significa questo?
Significa essere riconosciuti come Comitato, sia “de facto” che “de jure”, dando la massima
espressione nella tutela e nella rappresentanza del Cittadino.
Siamo tantissimi ad oggi, circa 18.000 persone in continua crescita, dovuta principalmente ad una
grave ingiustizia che il Comune ha attuato a danno del Cittadino stesso.

Via di Portonaccio

Non staremo qui a ricordare cosa è successo, perché i soli numeri, quindi oltre 40 Milioni di Euro
per circa 400.000 Sanzioni sulla sola Preferenziale di Via di Portonaccio, lasciano facilmente intuire
che qualche cosa non è stata fatta nella dovuta maniera.
Non possiamo accettare che un cittadino si possa trovare vessato di decine e decine di multe, solo
perché il Comune non ha effettuato i lavori di ripristino nella dovuta maniera; non possiamo
lasciare che il cittadino si indebiti per un problema che, a nostro avviso, dovrebbe essere a carico
dell’Amministrazione Capitolina; non possiamo lasciare il Cittadino farsi carico di spese processuali
che nella migliore delle ipotesi troveranno soluzione in Cassazione; non possiamo accettare che il
Prefetto, con eventuali rigetti, possa vessare il cittadino di ben il “doppio” della sanzione
originaria!
Noi abbiamo intenzione di portare il dissenso ovunque e fino ad oggi lo abbiamo fatto:
1) Manifestazioni;
2) Sit-in;
3) Diffusione a mezzo radio, giornale e tv.
Cosa abbiamo ottenuto sino ad oggi?
1) raccolto tutta la documentazione necessaria per costruire la base di un ricorso;
2) abbiamo messo a disposizioni offerte di Avvocati ed Associazioni, che potessero tutelare il
cittadino leso;

3) abbiamo ottenuto il rifacimento della segnaletica per ben 3 volte; questo ha portato ad
una diminuzione netta delle sanzioni comminate, che assieme alla diffusione mezzo
radio/tv/giornali, ha portato chiunque a conoscere la problematica di questa Preferenziale!
Questo a nostro avviso ha significato inoltre un’ammissione di colpa indiretta da parte del
Comune: rifare la segnaletica per ben tre volte, significa prendere atto che un problema esiste.

Via di Portonaccio

Cosa faremo?
1) Abbiamo intenzioni di coordinarci con i vari studi di Avvocati, mettendo a disposizioni le
migliori offerte non esose, che permettano a TUTTI di ricorrere in Appello oggi ed in
Cassazione domani;
2) Abbiamo intenzione di chiedere risarcimento, anche per chi ha pagato, perché non
riteniamo giusto tutto ciò;
3) Abbiamo intenzione di continuare la nostra azione di dissenso con tutti i mezzi possibili, nei
confronti di un’Amministrazione sorda che millanta di ascoltare il cittadino in ogni sede!
Crediamo che la questione “Ricorsi dal Prefetto” meriti approfondimento, proprio perché di fronte
ad eventuali rigetti, ci troveremmo davanti ad un raddoppio delle sanzioni; questo significherebbe
vessare il Cittadino oggi, ma aggravare la spesa pubblica domani. Immaginate infatti cosa
succederebbe se tutti questi ricorrenti si presentassero davanti al Giudice di Pace, dopo un rigetto
dal Prefetto?

Via di Portonaccio

Ci teniamo a chiudere dicendo che noi siamo qui NON per fare politica ma per difendere e
rappresentare il Cittadino; Il Comitato Cittadino è la massima espressione di rappresentatività!
Se questo è fare politica…beh, magari la facessero tutti cosí: a titolo gratuito, a proprie spese e
ricavando il tempo libero all’interno della propria vita personale e professionale!

Il prossimo appuntamento è Giovedì 15 Febbraio ore 9 in Via Ostiense 131/L, davanti la
Prefettura!

Per adesioni scrivete a: multopoli.portonaccio@gmail.com
Noi vi aspettiamo!
#NoiConVoi#

Roma 13/02/18 Luca Cardia

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: