Van Gogh e i suoi dipinti rivivono a Zurigo con una mostra multimediale e immersiva fino ad aprile 2020

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Rivivere emozioni e atmosfere dei dipinti di Vincent Van Gogh e scorgere dettagli delle tele come mai prima d’ora, è possibile a Zurigo al MAAG Halle grazie alla mostra multimediale “Van Gogh Alive – The Experience” realizzata da Grande Exhibitions in collaborazione con MAAG Music & Arts.

La mostra, dedicata a spettatori di tutte le età, è aperta nella città elvetica fino al 9 aprile 2020.

Zurigo guarda avanti verso il futuro del mondo dell’arte, dove la tecnologia sarà sempre più a servizio della grande pittura del passato.

Recenti studi hanno rivelato che i colori di diversi dipinti post-impressionisti ed espressionisti, incluse alcune opere di Van Gogh, stanno gradualmente perdendo vividezza a causa della composizione dei pigmenti.

Recuperare le colorazioni originali è impossibile, ma la restaurazione digitale delle opere d’arte attraverso la realtà aumentata e la fruizione multimediale permetterà di continuare ad ammirare le opere come sono state dipinte.

Protagonisti della mostra multimediale immersiva “Van Gogh Alive – The Experience” sono i paesaggi e le atmosfere del pittore olandese, che accolgono lo spettatore nella loro dimensione sospesa per guidarlo in un’esperienza al di là della mera fruizione visiva, con un coinvolgimento multisensoriale a 360 gradi.

Sincronizzate con una potente colonna sonora, più̀ di 3.000 immagini ad altissima definizione creano un suggestivo allestimento che riempie enormi schermi, pareti e colonne, dal pavimento fino al soffitto, facendo sentire il visitatore un puntino luminoso nella meravigliosa notte stellata o un minuscolo granello di polline dei dorati girasoli dipinti dall’artista.

Questa esperienza espositiva unica nel suo genere è realizzata al MAAG Halle di Zurigo grazie a SENSORY4TM, un sistema sviluppato da Grande Exhibitions, che combina fino a quaranta proiettori ad alta definizione con immagini e audio di qualità̀ cinematografica. Grazie a questa tecnologia, l’ampiezza degli schermi, i piani visivi e le animazioni permettono di apprezzare dettagli delle opere altrimenti non percepibili.

Da Zurigo la mostra trasporta direttamente lo spettatore ai luoghi a cui il grande pittore olandese ha dedicato i suoi capolavori senza tempo tra Parigi, Arles, Saint-Rémy e Auvers-sur-Oise. Non solo i colori brillanti e le decise pennellate, ma anche i pensieri e le emozioni di Van Gogh prendono vita grazie ai suggestivi dettagli animati e alle sublimi proiezioni che circondano e affascinano lo spettatore. Tutto questo ha reso “Van Gogh Alive – The Experience” una delle mostre multimediali più̀ viste al mondo con oltre 7 milioni di visitatori.

La mostra è aperta tutti i giorni escluso il lunedì’, dalle ore 11 durante la settimana e dalle ore 10 sabato e domenica.

I biglietti si potranno acquistare direttamente in loco, oppure online su www.ticketcorner.ch, o il ticket shop del MAAG Music & Arts. Tariffe agevolate previste per bambini, studenti e scuole.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale:

The Experience


Ulteriori info su:
https://www.zuerich.com/it/visitare/van-gogh-alive

Zurigo
Al centro dell’Europa e della Svizzera, affacciata sull’omonimo lago, attraversata dal fiume Limmat e attorniata dalle Alpi, Zurigo propone un’offerta unica che coniuga più di 50 musei, oltre 100 gallerie d’arte, boutique di prestigio di stilisti internazionali e zurighesi, numerosi ristoranti e locali trendy in particolare nei vecchi quartieri industriali riconvertiti, intensa vita notturna, avvenimenti per adulti e bambini. Una delle città con la miglior qualità della vita al mondo, Zurigo si raggiunge da Milano in sole 3 ore e mezzo di treno e un’ora d’aereo.

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.