Controlli movida: verifiche nei locali. Chiuso ristorante per gravi carenze igieniche, sequestrati oltre 160 kg di alimenti

Oltre 2000 controlli sono stati svolti dalla Polizia Locale di Roma Capitale nelle notti di questo fine settimane.

Nonostante il maltempo, le pattuglie hanno proseguito nell’opera di vigilanza con verifiche particolari nelle zone della movida e che hanno riguardato i fenomeni legati all’abusivismo commerciale, il rispetto delle norme anti-alcol e la sicurezza stradale.

polizia localeDurante gli accertamenti eseguiti nell’area di piazza Bologna e piazzale delle Province, gli agenti sono intervenuti, unitamente a personale della ASL, in un ristorante della zona dove sono state riscontrate gravi carenze igienico sanitarie tali da pregiudicare la salute dei clienti: decine di blatte nella cucina, scarichi ostruiti dalla sporcizia, cibo conservato nei lavandini e all’interno di alcuni secchi. Disposto il sequestro di 3 frigoriferi e di 160 kg di alimenti, privi dell’indicazione sulla tracciabilità e provenienza. Per il locale è scattata immediatamente la chiusura ed elevate sanzioni per oltre 5.000 euro

Decine le irregolarità amministrative nei pubblici esercizi , accertate specialmente nella zona di San Lorenzo, con difformità riguardanti le licenze, le maggiori occupazioni di suolo pubblico, insegne e faretti non a norma, mancanza di etichette sui prodotti e dei prezzi esposti. Venti invece le violazioni riguardanti la somministrazione ed il consumo di alcolici secondo quanto disposto dal regolamento di polizia urbana. Più di 1200 sono stati i veicoli sanzionati, 100 veicoli rimossi per sosta irregolare e con intralcio alla circolazione, 80 persone sorprese alla guida ad una velocità superiore ai limiti.

Scrivi a: redazione@viviroma.tv

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.