Per gli incontri, Italia al primo posto in Europa: si spendono 14,8 miliardi di euro.

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Questo è il dato che emerge da una proiezione al 2018 realizzata da Anima Select (www.AnimaSelect.it) basandosi su dati Istat, Cebr, Ibis e Pew Research.

Quello degli incontri è un mercato in velocissima espansione, con un giro d’affari che solo in Italia -considerando anche l’indotto- è di 14,8 miliardi di euro. A sostenerlo sono gli analisti di Anima Select (www.AnimaSelect.it), l’organizzazione che sta rivoluzionando il mondo degli incontri grazie all’esclusivo abbinamento emotivo basato sulle tecniche scientifiche ideate dallo psicologo Stefano Benemeglio.

Basandosi su dati Istat e sugli autorevoli studi quantitativi del Pew Research Center, di IBISWorld e del CEBR – Centre for Economics and Business Research, Anima Select ha potuto fare una stima prudente del valore del dating in Italia e fare un confronto con altri Paesi.

Secondo Il Sole 24 Ore addirittura una relazione su 3 nasce online. Facendo riferimento ai dati elaborati dal Center for Economics and Business Research, l’influente quotidiano economico riporta inoltre che in Italia, Spagna, Francia, Germania, Gran Bretagna ed Olanda il giro d’affari delle attività legate agli incontri di nuovi partner sarebbe di quasi 26 miliardi di euro, buona parte dei quali riconducibili proprio alle app di dating online.

«A noi questi dati sembrano decisamente esagerati, soprattutto per quanto si riferisce all’online» commenta Giuseppe Gambardella, ideatore e ceo di Anima Select.

Secondo le analisi di Anima Select -infatti- il dating online è oggi in decrescita. «Certo si tratta di cifre che variano da analisi ad analisi e mancano ancora dei numeri precisi, ma la tendenza è quella di un ritorno ai servizi offline, con l’Italia che in questo settore risulta essere il Paese più dinamico» tiene a precisare Giuseppe Gambardella.

«Se in passato vi è stata una crescita dell’online a discapito dell’offline, ciò è dovuto solo al fatto che in questo settore per anni hanno operato persone con poca etica che hanno dato al business un’impronta fortemente incentrata sulla vendita, senza pensare a dare un buon servizio al cliente» aggiunge l’ideatore e ceo di Anima Select.

Ora tutto questo è acqua passata. Dopo il flop delle agenzie matrimoniali tradizionali, alcune di loro accusate anche di truffa ed ora fallite, è nato un nuovo approccio. E, grazie alle discipline analogiche codificate dallo psicologo romano Stefano Benemeglio, il cliente ottiene veramente il risultato sperato.

«Perché con questo metodo è l’inconscio a svelare la compatibilità all’interno di una coppia e le coppie così formate sono destinate molto spesso a durare tutta la vita» mettono in evidenza gli psicologi e gli analogisti di Anima Select.

La nuova iniziativa, lanciata da Gambardella dopo avere partecipato ai corsi tenuti dallo psicologo romano noto per la sua ampia ricerca sulla comunicazione analogica portata avanti fin dagli Anni ’70 quando -trasferitosi negli Stati Uniti- fu counselor e coach di numerose stelle di Hollywood, offre dunque alle coppie il 70% di probabilità in più di durare.

«D’altra parte come potrebbe mai crescere ancora l’online? Gli algoritmi utilizzati dalle società di dating sul web si dimostrano inadeguati per capire quando due persone stanno davvero bene insieme e ne è una prova il fatto che la maggior parte delle coppie così formate non durano nel tempo» aggiunge Roberto Sberna, direttore generale di Anima Select.

Il segnale è forte: dopo la crescita esponenziale dei servizi di dating online, oggi vi è una forte richiesta di servizi più tangibili. «La gente sul web non è affatto contenta: paga quote considerevoli ed è spesso costretta ad acquistare servizi extra per vedere risultati che poi sono scarsi, soprattutto per chi cerca una relazione seria» sottolinea Roberto Sberna.

Ma quanto vale il comparto degli incontri? Facendo riferimento a dati Cebr, Ibis e Pew Research, Anima Select ha stimato un valore che per l’Italia è appunto di 14,8 miliardi di euro, una cifra considerevole che tiene conto anche dell’indotto: 4,5 miliardi di euro per l’intrattenimento (dagli happyhour ai ristoranti, includendo cinema, teatro e così via), 4,2 miliardi di euro per i viaggi (in crescita il fenomeno delle vacanze di gruppo per conoscere nuovi potenziali partner), 2,4 miliardi per l’abbigliamento e gli accessori (gli italiani amano essere trendy ad ogni nuovo incontro), 1,8 miliardi per l’estetica in generale, includendo wellness, fitness, cosmetici, coiffeur e trattamenti estetici. Poi ancora c’è la spesa per i regali pari a 0,5 miliardi di euro e perfino quella per i contraccettivi che si attestano a 0,3 miliardi.

Volendo fare un confronto con l’Europa, Anima Select mette in rilievo che nelle altre nazioni si spende molto meno, arrivando a sommare appena 24 miliardi di euro. In Italia, infatti, la propensione ad essere attenti alla bellezza ed alla cura del corpo è maggiore rispetto ad altri Paesi. Come è maggiore anche la voglia di uscire e divertirsi.

E negli Usa? «Gli Stati Uniti arrivano a sommare una spesa di 16 miliardi, con una media pro-capite di molto inferiore a quella italiana» rispondono gli analisti di Anima Select.

L’indotto che continua a godere del maggiore impatto economico grazie al dating è proprio quello dell’intrattenimento che in Italia conquista il posto più alto in Europa: appunto 4,5 miliardi di euro tra happyhour, cene romantiche e serate divertenti di vario genere. «L’investimento annuo pro-capite è pari a 500 euro, che moltiplicato per 9 milioni di dater sommano appunto 4,5 miliardi» precisano gli analisti di Anima Select.

«La tendenza a volere formare -anche in età più matura- una coppia e la scelta di spendere quindi dei soldi per incontri che potrebbero farci trovare il partner ideale è un fenomeno tipicamente italiano. Negli altri Paesi è invece più comune rimanere da soli e quindi non cercare così assiduamente un partner» sostiene Giuseppe Gambardella.

Il suo nuovo obiettivo è ora quello di rivoluzionare il mondo degli incontri grazie all’esclusivo «abbinamento emotivo» basato su 8 tipologie emotive per cui tutte le coppie così formate hanno un “incastro reale”, seguendo le tecniche scientifiche ideate dallo psicologo Stefano Benemeglio.

«La persona giusta è una sola e in amore non bisogna mai accontentarsi. Il nostro impegno è quello di farvi conoscere il partner speciale che avete sempre sognato, senza farvi perdere tempo con inutili annunci ma selezionando solo quelli che potrebbero realmente fare breccia nel vostro cuore in base agli interessi, passioni, aspettative, modi di fare e soprattutto in base alla tipologia analogica di ciascuno» concludono gli ideatori di Anima Select (www.AnimaSelect.it).

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: