Intervista a Pelle

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
esclusivaCon la musica sono risalito dal “baratro delle formiche”

Stefano Pellegrino, in arte Pelle, 26 anni nato a Gattinara, un paese di provincia. “Un paese in cui è difficile crescere se non hai occhi per vedere oltre i confini di una micro società con sogni di piccolo taglio”.

E’ uscito il nuovo singolo “Felice Davvero”, trap melodico, nuova scommessa di Quadraro Basement, l’etichetta del rap underground indipendente dal 2005, dove Pelle narra il momento luminoso della prima rinascita dopo un periodo di massima depressione.

Come nasce la tua formazione artistica?
La mia formazione artistica nasce dalle esperienze di vita che ho fatto e che mi hanno dato la possibilità di comprendere e di vedere cose che prima non capivo e non vedevo.
La scrittura è un’urgenza espressiva per me da sempre, solo che negli ultimi due anni ho deciso di condividerla con tutti. Mi sono dato uno scopo. 

pelleQual è il baratro in cui sei caduto e dal quale sei, poi, faticosamente risalito?
Lo chiamerei il “baratro delle formiche”. Mi sentivo come una formica operaia, pronta sempre a seguire gli ordini di qualcuno e a muovere le antennine a comando. Avevo bisogno di trovare una motivazione che mi spingesse al di la del semplice sopravvivere, e l’ho trovata nella musica. Il mio unico antidepressivo, l’unica cura contro la piattezza della vita.

Cosa succede a un ragazzo di vent’anni per credere che non esiste via d’uscita?
Ho 26 anni e ho vissuto gli estremi della vita. Come ho detto prima, se non trovi uno scopo più grande ti senti inevitabilmente già morto dentro.  

pelle

ph: THALAMUS CHARLES

Qual è stata la molla che ti ha fatto rinascere e ti ha fatto uscire dalla depressione?
La musica. La voglia di far capire a tutti che non siamo soli e che dentro il nostro cuore abbiamo in fondo gli stessi problemi. Voglio ispirare. 

Perchè Jericoacoara? Cosa hai cercato in questo santuario ecologico sulle rive dell’Oceano Atlantico?
Sono contento tu me l’abbia chiesto, a breve uscirà il mio prossimo singolo dal titolo appunto “Jericoacoara”.
Sono andato li per connettermi con la natura e per poter trovare il mio vero io, ed ora che sono diventato Pelle posso dire di averlo trovato. 

“Felice davvero” è il titolo del tuo nuovo brano. Cos’è per te la felicità?
Nella canzone dico “soltanto a volte, mi sembra di essere felice davvero”. Ecco, sembra. Non ho ancora deciso che definizione dare a questa parola, sto ancora cercando di scoprirlo. 

In che modo la musica ti ha aiutato?
La musica è il mio psicologo, l’unico mezzo che ho per trasformare il male in bene. Senza musica il mondo sarebbe triste. 

Con una luminosità ritrovata cosa ti aspetti dal tuo futuro artistico?
Ho una visione chiara nella mente. La focalizzo ogni giorno e la sogno ogni notte. Chiedo all’universo che tutto possa diventare realtà. Non lo dico, dico che prima o poi lo vedrete. 

Hai visto il festival di Sanremo? Pensi che sia ancora utile per lanciare delle buone canzoni?
Penso che purtroppo la musica passi in secondo piano rispetto a ciò che fa notizia intorno….sicuramente è il palco numero uno in Italia e io vorrei provare a cantarci sopra l’anno prossimo.

Dove ti possono seguire i nostri lettori?
Su Instagram sicuramente, scrivetemi e ditemi la vostra!

pelle

ph: THALAMUS CHARLES

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: