Festival Cerealia – Un menù “eco” e nutriente per le feste: i consigli nutrienti dello chef Bernardi. Domani il cooking lab per apprendisti chef, sia in presenza che sul web

In programma anche i laboratori ludico-creativi dedicati al mondo creativo di Gianni Rodari, le video performance di Ricette in Versi e quattro webinar per adolescenti in collaborazione con l’associazione senza scopo di lucro Guida per Genitori e FIDAF

Prosegue, sino al 30 dicembre 2020, “Cerealia. La festa dei cereali. Cerere e il Mediterraneo”, il festival internazionale e interdisciplinare che in questo 2020 avrebbe dovuto compiere i suoi 10 anni. Dedicato al mondo dei cereali, il Festival è organizzato dall’associazione culturale no-profit M.Th.I.. Tra gli appuntamenti in programma, si svolgerà sabato 19 dicembre, alle ore 11, l’evento in diretta sul canale Facebook del Festival Cerealia “Chef Trek Jr. Italy”: un cooking lab per apprendisti chef tra i 10 e i 12 anni, con lo chef Renato Bernardi in collaborazione con l’Istituto Professionale Statale Maffeo Pantaleoni, da un progetto di Robert G. Seal.

“L’evento nasce da una proficua interazione – spiega lo chef Renato Bernardi – con alcuni giovani cuochi emergenti che collaboreranno con me per un’attività rivolta ai bambini delle elementari, che apprenderanno così i dettami della dieta mediterranea. L’obiettivo è quello di raccontare la nostra cultura gastronomica, italiana e mediterranea, alle nuove generazioni, esaltandola sia da un punto di vista tradizionale, che nutrizionale. La giornata del 19 dicembre si svolgerà in collaborazione con l’Istituto Professionale Statale Maffeo Pantaleoni di Grottaferrata, presso la sede succursale di Villa Cavalletti dove sarà realizzata una coppia di pietanze. Gli ingredienti principali, che daranno vita al nostro menù benefico, saranno farro, broccolo, arzilla e dattero: tutti prodotti sani, nutrienti, dalla forte componente mediterranea”.

I CONSIGLI PER LE FESTE – Vi propongo un ottimo e innovativo menù per le feste, che piacerà sicuramente a grandi e piccoli, completo da un punto di vista nutrizionale, nonché economico e gustoso. Personalmente io amo i legumi, mi piacciono molto e li trovo molto completi. Meglio se fagioli borlotti. Li abbinerei a del pesce, magari a del baccalà, pesce che viene cucinato nelle varie regioni italiane in tanti modi diversi e gustosi. Quindi come secondo piatto farei una zuppa di fagioli borlotti, profumati con della menta romana, e con del baccalà. Per il pesce meglio mantecato, altrimenti al forno con pomodori, patate e capperi.

Come primo piatto, invece, consiglio una pasta all’uovo: magari un raviolo farcito, che come un piccolo regalo da scoprire, racchiuda un cuore di zucca, amaretti e pistacchi. Per il condimento, invece, burro di bufala e salvia. Il dolce? A me piace molto la ricotta. Quindi, per una questione nutrizionale ed economica, terminerei con una tartelletta con una crema di rossi d’uovo, mantecati con la ricotta e un po’ di zucchero. Per la base della tartelletta, per rimanere a tema, si può usare anche il pandoro, fatto dorare un po’ al forno. Da servire, ovviamente, con il caffè espresso”.

GLI ALTRI EVENTI DEL FESTIVAL – Giungono alla conclusione le attività de Il Mercante di Stelle, laboratori ludico-creativi a cura di Aziza Essalek, Dino Ruggiero con la collaborazione di Letizia Staccioli, dedicati al mondo creativo di Gianni Rodari a 100 anni dalla nascita. Si svolgeranno fino al 20 dicembre, dalle ore 10 alle 12, presso il Parco Collina della Pace/Peppino Impastato, in collaborazione con l’Associazione di Volontariato Collina della Pace. È necessaria la prenotazione. In caso di maltempo le attività si svolgeranno presso il Centro Aggregativo Il Muretto (Via Casilina, 1799/M).

Domenica 27 dicembre, alle ore 18, andrà online Ricette in versi. Poesie sensualmente appetibili, performance video tra poesia e cucina dedicata ai 200 anni di Pellegrino Artusi, in collaborazione con la scuola di cucina TuChef di Roma e con Park Hotel Villa Grazioli. La performance sarà visibili online sui canali Youtube di M.Th.I. e del Festival Cerealia. La drammaturgia di Lydia Biondi, ispirata all’antologia di gastronomie amorose di Claudio Borgoni, ha la regia di Tomaso Thellung. Interpreti: Cristian Masi, Elisa Proietti, Caterina Misasi, Simone Bobini, Diana Forlani. Al pianoforte Antonio Sorgi.

Infine, il calendario prevede, dal 28 al 30 dicembre, quattro webinar, Adolescenza e Nutrienti, presentati da adolescenti per gli adolescenti a cura dell’Associazione senza scopo di lucro Guida per Genitori, in collaborazione con la FIDAF. I video saranno disponibili online sul sito www.guidagenitori.it e in seguito sul sito del Festival Cerealia.

IL FESTIVAL – Il festival intende valorizzare lo scambio e l’arricchimento interculturale tra i Paesi del Mediterraneo quale occasione d’interscambio culturale a vari livelli, tra cultura e società, alimentazione e gastronomia. Lo fa promuovendo la condivisione delle sfide comuni a livello di cluster regionali tra i popoli che si affacciano sul mare nostrum, stimolando lo sviluppo di modelli sostenibili di economia circolare e sposando i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030. In questi ultimi anni gli organizzatori del Festival hanno percepito la necessità di riuscire a raggiungere il pubblico più giovane, in particolare bambini, adolescenti e ragazzi. Ogni anno il Festival si propone infatti come occasione d’interscambio culturale inter – e transdisciplinare, affrontando tematiche quali l’alimentazione, l’ambiente, l’economia, il territorio e la dimensione sociale.

I DETTAGLI DELL’EVENTO – Il progetto, vincitore dell’Avviso Pubblico per la concessione di contributi economici ai programma per l’anno 2020 condizionati dall’emergenza epidemiologica covid-19, ha ricevuto un contributo di Euro 19.975,00 da Roma Capitale – Dipartimento Attività Culturali. L’appuntamento gode inoltre dei patrocini di Comitato Roma150, Casa Artusi, PellegrinoArtusi200, 100GianniRodari, Parco dei Castelli Romani; Sponsor: 4Changing. Partner FIDAF, Istituto Professionale Statale Maffeo Pantaleoni, Associazione Guida per Genitori, Ass. Collina della Pace, Symbiotiqa, Roma Congressi, Mercato Contadino Roma Castelli Romani, Chef Renato Bernardi, Scuola di cucina TuChef e la chef Anna Maria Palma, ChefTrek Jr. Los Angeles, Arciragazzi Comitato di Roma ODV, Ondamedia, Park Hotel Villa Grazioli, Coop. SS. Pietro e Paolo – Centro Aggregativo Il Muretto, Kit Italia, The International Theatre, RomatoGet. Media partner: GuidaGenitori.it, Creare e Comunicare, NanniMagazine, Cronaca Diretta. Il Festival è gemellato con: Fai la differenza, c’è… il Festival della Sostenibilità.

L’ORGANIZZAZIONE – La M.Th.I. è una associazione culturale non-profit costituitasi nel 2000, che produce e promuove spettacoli e progetti che prevedono la contaminazione tra i vari linguaggi dello spettacolo dal vivo e dell’arte; organizza attività di ricerca, promozione, documentazione, divulgazione e formazione nello spettacolo dal vivo e della cultura, a livello nazionale ed internazionale. In 20 anni la M.Th.I. ha collaborato con innumerevoli organizzazioni nazionali ed internazionali dello spettacolo dal vivo, della cultura e della scienza. Svolge attività di consulenza e supporto per il marketing, la comunicazione, il project management e degli eventi corporate. Vanta collaborazioni e partnership di prestigio ed ha ricevuto riconoscimenti e apprezzamenti nazionali ed internazionali. L’accesso alle attività in presenza sarà gestito nel pieno rispetto delle normative anti-covid19, prevedendo fino ad un limite massimo di partecipanti. Tutti le attività sono gratuite.

Scrivi a: redazione@viviroma.tv

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com