Infanzia, Lazio: Save the Children, Italia paese vietato ai minori e il Lazio non fa eccezione

Pinterest LinkedIn Tumblr +
Save the children. Nella regione meno di 2 bambini su 10 che frequentano l’asilo nido; quasi metà degli alunni non ha la mensa a scuola; più di 1 su 10 abbandona gli studi precocemente; oltre la metà dei minori non legge libri, quasi un terzo non naviga in internet e 1 su 4 non fa sport.

L’Organizzazione rilancia oggi la campagna “Illuminiamo il futuro” per il contrasto alla povertà educativa e avvia la petizione on line su www.illuminiamoilfuturo.it per chiedere il recupero di tanti spazi pubblici in stato di abbandono e degrado su tutto il territorio nazionale da destinare ad attività extrascolastiche gratuite per i bambini.

Alla petizione, accompagnata sui social dall’hashtag #italiavietatAiminori, si legano i 10 luoghi simbolici vietati ai minori in Italia, tra cui lo skate park di Ostia, da anni in stato di abbandono, e il parco nel quartiere Villaggio Falcone, nella zona di Ponte di Nona, inghiottito dall’erba alta e dal degrado, con i giochi per bambini distrutti e ormai ridotto a discarica a cielo aperto

Dal 14 maggio, anche nel Lazio, al via una settimana di mobilitazione con tanti eventi e iniziative che coinvolgono realtà locali, associazioni, scuole, enti e istituzioni culturali.

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.