Lovesick duo, note distorte, il rock di casa nostra

Il teatro ai tempi del corona (e a questo punto anche la musica).

Dopo questo lungo titolo, voglio iniziare una nuova serie di articoli che stavolta vertono sulla musica.
Purtroppo siamo sempre in periodo covid, dunque i ragazzi di cui parlerò li ho potuti conoscere solo attraverso i loro video e tramite Messenger.

Tempo fa, girando su Facebook, mi sono incuriosito incontrando questa coppia stile americano dal look un po’ retrò. Subito, guardando lui e i suoi capelli a “banana”, mi è saltato in mente Brian Setzer degli Stray Cats (per chi non li conoscesse si tratta di un gruppo rockabilly, poi Brian ha continuato la sua carriera da solo, formando un’ orchestra tutta sua, che miscela rock and roll e boogie woogie).

A parte l’immancabile chitarra semiacustica, il simpatico ragazzotto, quando canta, è accompagnato da una deliziosa e minuta fanciulla che porta sempre in testa un cappellino di paglia e suona un contrabbasso che sembrerebbe essere la sua custodia per quanto è enorme.

Ora, nel mio immaginario, ho pensato si trattasse di una coppia americana felicemente sposata, che miscela il classico rock and roll al country.
Il duo si cimenta efficacemente nella tipica musica americana suonata divinamente, ed arricchita da coretti deliziosi della fanciulla sovracitata.
Credo che il loro repertorio attinga a tutti i classici americani, visto che qualche armonia mi ha riportato alla mente qualcosa di già ascoltato.

Ovviamente non posso esimermi dal mandare loro i miei complimenti per l’esecuzione di questi brani, utilizzando Google translate, visto che oramai il mio inglese non è molto differente da quello di Renzi e non si avvale di frasi molto diverse dalla classica “de chet is on de teibol…”

Prontamente i due mi rispondono, e questo è da dirlo, gratifica subito un loro potenziale fan che si sente subito accolto e al centro delle loro attenzioni.
Ho sempre pensato che un artista debba dedicarsi al suo pubblico, perché è proprio grazie a quello che si sostiene, meglio ancora se lo scambio è reciproco perché questo può solo consolidare il rapporto tra le due parti.

Continuando ad ascoltare e a mettere gli immancabili like sui loro video (tra l’altro numerosissimi e tutti di qualità), incontro un video in cui suonano un brano presentato da Red Ronnie!
Neanche finisce il brano che immediatamente, di getto, scrivo ai due dicendo: “Ma allora siete stati in Italia!”.
La loro risposta mi gela, mi sprofonda in un risibile imbarazzo per poi farmi immediatamente scoppiare a ridere.
La troppa fretta nello scrivergli non mi aveva fatto vedere la fine del video per accorgermi che…
Insomma, la loro risposta è stata lapidaria e laconica: “Ma noi siamo italiani!”
Beh, dopo questa mia grezza e un quarto d’ora di risate, ho finito di vedere il video con Red Ronnie dove i due parlano italiano!
Questo mi ha fatto vedere ed apprezzare il duo con occhi differenti.

I Lovesick Duo sono una tempesta, parlano un impeccabile inglese americaneggiante e io ci sono cascato, come gli ho anche scritto, “con tutte le scarpe!”
Impeccabile la pronuncia, impeccabili le sonorità, impeccabile l’esecuzione dei pezzi…

Insomma, siamo davanti ad una fiera e orgogliosa risposta italiana alla musica americana. Credo davvero che questi due non sfigurerebbero in un festival americano, anzi. Immagino un pubblico di cowboys cominciare a ballare e a divertirsi al suono delle loro canzoni.

Beh, sono entrato in contatto con Paolo e Francesca che, nonostante i nomi, non hanno di certo attinenze con la coppia dantesca, se non quello di formare un duo funzionante e che diventerà famoso.
Di tanto in tanto un ospite con uno strumento li affianca e loro non possono che aggiungere verve al loro sound e al loro approccio musicale.
Oltre ad essere molto affiatati sono anche molto simpatici, cosa che, oltre che dal contatto umano attraverso i messaggi, lo si evince anche dai loro video nei quali traspare un atteggiamento sempre votato all’allegria.

Hanno tutte le carte in regola per il successo nonostante propongano una musica lontana dai nostri standard, ma si rivelano anche poliedrici e si cimentano anche in brani egregiamente cantati in italiano.
Gli auguro il successo che meritano e vi invito ad ascoltarli, a seguirli e ad acquistare i loro CD.
Guardiamoli insieme:

https://www.facebook.com/lovesickduo/videos/880769095754094/

https://www.facebook.com/lovesickduo/videos/746776285973974/

https://www.facebook.com/lovesickduo/videos/3398874240205843/

https://www.facebook.com/lovesickduo/videos/227930981958012/

https://www.facebook.com/875055899222905/posts/3053512094710597/

E ora, lascio la parola al loro ufficio stampa:

LOVESICK DUO

I Lovesick Duo si compone di due musicisti bolognesi, entrambi polistrumentisti, le cui radici attingono dall’atmosfera e dalla musica americana country, rock’n’roll e western swing anni ’40 e ’50. In aggiunta alle loro armonie vocali Paolo Roberto Pianezza suona chitarra elettrica, acustica e semiacustica, oltre che lap steel a manico singolo e doppio, chitarra resofonica e dobro. Francesca Alinovi, suona il contrabbasso con aggiunta di brush pad, una percussione incorporata al contrabbasso che le permette di segnare il tempo con una spazzola per batteria.

Un loro concerto porta ad una totale immersione nelle atmosfere dell’America degli anni ’40-‘50: con il loro sound, abbigliamento e strumenti musicali vintage, nelle loro canzoni toccano i temi più cari alla Country Music e al Rock’n’Roll come l’amore, il tradimento e il divertimento sfrenato.

Dal loro più recente album del 2021 “All Over Again”, quarto della loro discografia ufficiale, hanno estratto tre singoli per la radio airplay ed hanno ricevuto numerosi apprezzamenti trasversali dalle radio e dalla critica musicale. I loro brani sono stati trasmessi nelle radio in Italia, Spagna, Francia, Belgio, Paesi Bassi, Regno Unito, Irlanda, Stati Uniti e Brasile, ricevendo una candidatura per il premio statunitense Western Artists’ Award e l’invito ad esibirsi come ospiti a Casa Sanremo presso il Palafiori della città ligure “Sala Mango”, in occasione della 71° edizione del Festival della Canzone Italiana, nel “We Have a Dream” condotto da Red Ronnie.

Nel 2015 pubblicano l’omonimo album “Lovesick Duo”, del 2017 è “New Orleans Session”, del 2018 è “La Valigia di Cartone” (con brani esclusivamente originali scritti in lingua italiana), oltre diversi singoli pubblicati tra il 2019 e il 2021.

Nei vari anni di attività stati invitati ad esibirsi in tutta Italia, Svizzera, Polonia, Francia, Irlanda, Stati Uniti in festival, in club, feste pubbliche e ricevimenti privati, con una media di oltre 120 concerti all’anno.

Paolo e Francesca hanno anche partecipato come attori/musicisti nel film “Lamborghini” e nella serie tv dedicata Francesco Totti “Speravo di morì prima”, in uscita nella primavera 2021 per Sky TV.

La loro forte presenza sui social media li ha fatti conoscere in tutto il mondo. Su Facebook hanno superato i 110.000 followers, la loro pagina YouTube conta oltre 9.000 iscritti al canale, totalizzando oltre 7.000.000 di streaming video, con numeri destinati a crescere.

L’esibizione dei Lovesick Duo per il format “We Have A Dream – edizione speciale Sanremo” si terrà il 3 marzo 2021 a partire dalle ore 18:00 a Casa Sanremo, presso il Palafiori della città ligure – Sala Mango. In occasione della 71° edizione del Festival della Canzone Italiana Red Ronnie.
Sarà possibile seguire la diretta collegandosi su www.casasanremo.it e su un’ampia rete di siti e social network collegata alla manifestazione (Red Ronnie TV, OptiMagazine, Earone, Rockol, Live All e Canale Europa TV).

Scrivi a: redazione@viviroma.tv

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com