Marina Vitolo

Il teatro ai tempi del corona

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10219787044338595&id=1593813271

Perché ho aperto insolitamente e per giunta con un unico video di Marina Vitolo?
Perché Marina ha potuto farne solo uno dall’inizio di questo infausto periodo, poi si è ammalata di covid 19…

Per fortuna insieme alla sua famiglia ha ormai superato questo brutto momento.

Tutti loro risultano oggi negativi al tampone anche se Marina si porta ancora dietro gli strascichi della malattia.

Comunque per chi sia interessato a vederla in azione non ha che da andare su YouTube a cercarla, o meglio ancora aspettare la riapertura dei teatri, rimarrà sicuramente soddisfatto!

Ho conosciuto Marina ad uno spettacolo (Un letto per quattro) in cui interpretava un personaggio divertentissimo.
Ci siamo conosciuti dopo lo spettacolo e per noi è stata subito simpatia reciproca.

marina vitoloLa sensazione è stata quella di conoscerla da sempre. Simpatica, spigliata, accogliente, solare, ma anche combattiva e coriacea.
Napoletana fino al midollo porta con sé un bagaglio culturale ed un esperienza pluriennale forgiata nel tipico vecchio teatro partenopeo.

Questo però non le ha impedito di maturare un suo stile recitativo che la porta ad essere anche contemporanea.
Quando ho letto l’articolo del Messaggero che parlavala della sua positività al virus sono rimasto di ghiaccio.
Per fortuna Marina ha superato questo triste momento, rimanendo però ferita nell’intimo e non a causa del virus, bensì dal comportamento di alcuni suoi compaesani.

Venuti a conoscenza di un caso d’infezione nel loro paese, hanno aperto una vera e propria caccia alle streghe, con tanto di proclami offensivi verso ‘l’untore’.
Marina da persona abituata alla schiettezza ma soprattutto alla correttezza, è uscita subito allo scoperto guadagnandosi così la solidarietà di una gran parte di altri suoi compaesani.

marina vitoloHo voluto riportare una traccia di ciò che lei ha risposto a chi l’ha definita poco educatamente con uno spiacevole epiteto, oltre ad aver dubitato della sua premura per l’altrui incolumità e accusandola così anche di egoismo.

Lei invece al primo sospetto, si era subito premurata di isolarsi e di mettersi autonomamente in quarantena con tutta la sua famiglia, chiedendo subito l’intervento delle strutture sanitarie.
Isolata, accusata, offesa, ha così risposto su una pagina Facebook a coloro che si erano espressi discutibilmente nei suoi confronti:

‘Allora….la stronza sono io! E non l’ho nascosto a nessuno! Non ho ritenuto necessario “sciorinare” il mio nome su facebook perché è dalla metà di marzo che non esco e non HO AVUTO contatti con nessuno… perché IO essendo stata a Roma per lavoro per responsabilità civile ho fatto la quarantena. Non fumo e non ho necessità di andare alla macchinetta a prendere le sigarette e la spesa l’ho fatta in tempi non sospetti con guanti e mascherina. Voi potete dire la stessa cosa? La mia famiglia lo stesso! E dal 4 di marzo! Ora state tutti tranquilli?
Secondo voi alla Asl non me lo hanno chiesto? E secondo voi quanto sono stata contenta di non essere stata, come tutti avrebbero dovuto fare, a contatto con nessuno. Ma tutti possono dire la stessa cosa?
(…)

Le parole hanno un peso e dietro i numeri esistono le persone, con dei figli e mamme anziane a cui non gli è stato detto niente per evitare preoccupazioni inutili. Ora siete più tranquilli??? Potete continuare la vostra piccola vita a cui vi si concede qualche chiacchiera da bar, ma non su di me! Non ne avete ragione. Sono e sono sempre stata una persona corretta e comunque grazie…sto bene! Anche perché ormai sono passati “18” giorni dai sintomi ed è solo per una questione di “responsabilità” che ho chiesto il tampone, perché la mia quarantena sarebbe finita il primo aprile, ma io non mi sono mossa da casa nonostante il tampone me l’abbiano fatto il 3. Prima di straparlare misurate le parole, si chiama ” rispetto”!’

Paura, ignoranza, maleducazione…
Ma anche tanta, tanta stima e solidarietà .
Cosa aggiungere?
Non vediamo l’ora di rivederti sul palco!

Facciamoci due risate con lei con due cose trovate su YouTube:

CURRICULUM VITAE
MARINA VITOLO

STUDI
Diploma di ragioniere e perito commerciale.
Diploma di Laurea in Sociologia delle masse e delle comunicazioni sociali,

CORSI DI PERFEZIONAMENTO
Ho frequentato il primo e secondo corso della Scuola di Mimo diretta dal Maestro Michele Monetta a Napoli, studiando la tecnica E. Decreaux e accenni della tecnica J. Lecoq, con relative lezioni di scherma, commedia dell’arte (teoria e pratica con l’uso delle maschere) e improvvisazioni varie.

Uditrice presso l’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma

Teatro Sannazzaro (NA). “NAPOLI EFFETTO NOTTE”. Testi e canti
di Napoli. Regia di Alfonso Guadagni. (ho lavorato in qualità di attrice
e mimo)

marina vitoloRassegna “Settembre al Borgo” (CE) “LA FANTASIA DEGLI DEI”.
Spettacolo di mimo statuario e collettivo di Michele Monetta. (Ho
Lavorato in qualità di mimo)

Teatro Edenlandia (NA). Spettacolo per il Teatro- ragazzi di mimi-
clowns creato dal mio gruppo, con la collaborazione e la guida del
Maestro Michele Monetta.

Teatro- ragazzi. Spettacoli per ETI, presso il
Teatro Tenda Partenope di Napoli.

Teatro Cilea (NA) “LE QUATTRO GIORNATE DI NAPOLI”
Regia di Alfonso Guadagni (Ho lavorato in qualità di attrice)

Villa Bruno- Festival delle ville Vesuviane “BAMBOLA” Spettacolo di
Teatro- Danza con la compagnia SUDDANCE di Gran Premio, diretta
Da Enzo Castaldo. (Ho lavorato come protagonista ed in qualità di
attrice- mimo- ballerina)

Teatro Politeama di Napoli “SONA SONA” con la Nuova
compagnia di Canto Popolare(Ho lavorato in qualità di attrice)

Mostra d’Oltremare (Rassegna estiva) “LA VIA DELLE CHIMERE”
liberamente tratto dalla Dispute di Maurivax. Adattamento e regia del
Maestro G. Sollazzo.

Teatro Mercadante di Napoli – LIOLA’ con Massimo Ranieri.

Festival del Cinema di Sorrento. Seconda edizione di “BAMBOLA”,
con la Suddance di Enzo Castaldo.

Teatro Politeama di Napoli “NOVECENTO NAPOLETANO” con
Marisa Laurito. Regia di Bruno Garofalo. (Ho lavorato in qualità di
Attrice, mimo- ballerina, cantante)
Teatro Diana di Napoli “LA PALLA AL PIEDE” di G. Feydeau regia Armando Pugliese con Arnoldo Foà

Ho lavorato per la C.D.C. e successivamente Segit in qualità di doppiatrice per tre anni
Concorso COMIX ’98 presso il Teatro Studio Uno stabile del comico di Roma. Classificandomi 3° nella classifica generale e 1° nella sezione Cabaret

Teatro Studio Uno di Roma. “VA BENE LA PIZZA PER CENA?” da me scritto, diretto e interpretato

Abbazia di Farfa : LE CITTA’ INVISIBILI” Teatro Potlach

Teatro Studio Uno Roma : CONFUSA, DEPRESSA…DETREBBIA
da me scritto, diretto ed interpretato
Teatro Comunale di Forano: Rassegna teatrale a tema patrocinata dalla Regione Lazio sulla diversità
Teatro Manzoni di Roma “UN’ALTRA STRADA” Spettacolo da me scritto diretto ed interpretato, sul tema della diversità.

Eti Teatro ragazzi : “GIULIA E’ PERFETTA” Spettacolo sul disagio giovanile col patrocinio del comune e della Provincia

TEATRO Spazio Zero di Roma “ UN GIORNO IN QUESTURA” da me scritto diretto ed interpretato
Teatro Flavio Vespasiano di Rieti e successivamente nei teatri della Provincia “CASALINGHE ESAURITE”
Spettacolo brillante da me scritto diretto ed interpretato;
“OGGI RELAX” spettacolo brillante in due atti da me scritto diretto ed interpretato
“UNA SUORA SVITATA IN AZIONE” Testo liberamente scritto e adattato da Sister act – Chiostro di San Francesco Rieti
ZELIG LAB 2011/12 Teatro Golden di Roma
Componente del gruppo comico “BAMBINE CATTIVE”
Teatro dei Satiri Roma “GLI UOMINI PREFERISCONO LE TONTE” di Giulia Ricciardi regia di Marco Simeoli

Teatro Augusteo di Napoli
“Jonny Petillo Missione Impossibile”
Con Federico Salvatore
Regia di Karima Angiolina Campanelli

Teatro Prati
“Nulla da dichiarare”
Regia di Fabio Gravina

Teatro Anfitrione
“L’Elasticone”
Con Rocco Ciarmoli
Regia di Marco Simeoli

Teatro Tirso de Molina
“Er bugiardo”
Con Pietro Romano

Teatro Porta Portese
“Sarà successo qualcosa”
Regia E. Morana

Teatro Porta Portese
“Love Sharing”
Regia di Giulia Ricciardi

Teatro Ambra Garbatella
“Miseria e Nobiltà”
Con Pietro Romano
Teatro Anfitrione
“ Storia di Borgata”
Con Pietro Romano

Teatro Porta Portese
“Scacco Matto”
Compagnia Stabile Teatro Porta Prtese
Regia di Tonino Tosto

Teatro Porta Portese
“ Strozza la Papera”
Regia di Marco Simeoli
Teatro Porta Portese
“Un letto per quattro”
Regia di Sebastiano Rizzo
Con Raimondo Todaro, Gigi Miseferi,
Titti Cerrone e Alice Sabatini

Teatro Porta Portese
“Dica” di A. Bonanni
Regia Tonino Tosto

Teatro T
Brillante di Marco Maltauro
Regia di Paolo Ornandelli

marina vitoloESPERIENZE DIDATTICHE
Laboratori di esercitazioni sceniche presso vari Poli Didattici di Roma Rieti e Provincia

Laboratorio di esercitazioni sceniche, tecnica d’improvvisazione ed educazione vocale presso il Centro Diurno di Bocchignano (ASL Rieti 2)
per soggetti diversamente abili.

Corso di teatro presso l’Università dello Spettacolo di Poggio Mirteto

Insegno Dizione, recitazione, educazione vocale e storia del teatro per l’Associazione Foranoinmusica presso il Teatro Comunale di Forano
Attualmente insegno e scrivo per il teatro.

ESPERIENZE TELEVISIVE
NERO A META’ con Pino Daniele e per la RAI (Ho lavorato in qualità
di attrice- mimo- ballerina per la Suddance)
GRAN PREMIO con Pippo Baudo come membro della Suddance

CONCERTO INEDITO per la RAI con e di Gianni Minà. (Ho lavorato
in qualità di attrice)
Fiction “Fuse e Refuse”
Regia Luigi Cecinelli

CINEMA
“E noi rimanemmo a guardare”
Regia di Pif

ESPERIENZE DI ANIMAZIONE DA STRADA
Festival STREATANIMATION di Teramo
Festival STRADARTE di Perugia
CARNEVELE IN PIAZZA DEL GESU’ a Napoli
ANIMAZIONE (studio) al Centre Pompedeux di Parigi
STAGE VARI ED ULTERIORI ESPERIENZE
Viaggio studio a Parigi presso la scuola di E. Decreaux
Due anni di costante studio di danza, in quanto componente della Suddance
(Compagnia di teatro danza)

Inoltre, tutti i corsi seguiti presso l’Università dello Spettacolo: Educazione vocale, Dizione, Tecnica della recitazione, Istituzioni di regia, Scrittura drammaturgica, Storia del Teatro, Trucco, Scenotecnica, Tecnica dell’improvvisazione, Mimo, Diritto dello Spettacolo, Sociologia delle masse ecc. mi abilitano ad insegnare alcune delle materie suddette, quali: dizione, tecnica della recitazione, tecnica della improvvisazione.

Scrivi a: redazione@viviroma.tv

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com