Italia ’70. 10 anni di piombo

Le vicende più cupe della storia repubblicana, dalla strage di Piazza Fontana all’uccisione di Aldo Moro

Venerdì 8 maggio alle 21.00 su History

“Seppelliremo la democrazia sotto una montagna di morti”: è la terribile promessa che il terrorismo italiano ha provato a mantenere. È la fine del 1969 quando, in un paese in fermento tra proteste di studenti e operai e forti spinte al cambiamento sociale, la strategia della tensione sale in Italia ad una velocità impressionante, aprendo un decennio di violenza inaudita che inizia con la strage di Piazza Fontana a Milano e si chiude idealmente con l’esplosione della bomba alla stazione di Bologna, il 2 agosto 1980, sebbene la stagione di sangue continuerà anche successivamente. A quella fase storica che ha lasciato una scia di 428 morti e 2000 feriti, al pari di una guerra civile, History (in esclusiva su Sky al canale 407) dedica una programmazione speciale che inizia venerdì 8 maggio alle 21.00 con lo speciale Italia ’70 – 10 anni di piombo.

Lo speciale in prima visione inizia con la strage di Piazza Fontana e si conclude col sequestro Moro, e dà voce a chi visse quei tragici eventi in presa diretta: a Fortunato Zinni, sopravvissuto alla bomba alla Banca Nazionale dell’Agricoltura a Milano, e Manlio Milani, che nello scoppio della bomba di Piazza della Loggia a Brescia ha perso la moglie; alla stampa, duramente colpita in quegli anni, con la testimonianza di Ezio Mauro e il suo ricordo dell’omicidio del vice direttore de La Stampa, Carlo Casalegno, e dell’attentato al direttore del TG1 Emilio Rossi e Indro Montanelli, entrambi gambizzati nel 1977; a Franco Bonisoli, che ripercorre con amara lucidità i fatti che lo videro, prima, partecipe delle lotte studentesche e operaie e, poi, brigatista rosso e tra i colpevoli del sequestro e dell’omicidio di Aldo Moro, decidendo alla fine, dopo essere stato condannato all’ergastolo, di dissociarsi dalla lotta armata. Un racconto serrato, che lega fatti e circostanze col filo rosso della forte partecipazione, civile e umana, che fece sì che l’Italia democratica reggesse all’urto di quella violenza.

piombo

Calabresi

Il documentario, che si avvale della ricostruzione storica di Alberto Guasco e Aldo Giannuli, è una produzione Officina della Comunicazione insieme all’Ufficio scolastico Regione Lombardia e all’Istituto di istruzione superiore Olivelli Putelli. La regia è di Omar Pesenti, che firma anche la sceneggiatura insieme a Michele Danesi e Massimo Vavassori. La fotografia è di Marco Malizia. I produttori sono Nicola Salvi e Elisabetta Sola.

Venerdì 15 maggio alle 21.00 va in onda in anteprima La strage di Bologna, produzione olandese che ricostruisce la dinamica del drammatico evento, le indagini e le fasi processuali, il ruolo ricoperto dall’estremismo neofascista e l’attività di depistaggio svolta da alcuni apparati dello Stato italiano. Tra le testimonianze più forti quelle dei sopravvissuti all’esplosione della bomba e dei parenti delle vittime, come Alessandro Viglietti e Paolo Bolognesi (Presidente dell’associazione tra i familiari delle vittime della strage), dei magistrati, tra cui Libero Mancuso, e di alcuni terroristi neri, come Valerio Fioravanti, condannato per l’attentato, e Vincenzo Vinciguerra.

Da segnalare, nella programmazione di History dedicata all’Italia di piombo, le repliche Il sequestro Moro: gli altri testimoni, in onda venerdì 8 maggio alle 21.50, e La strage di Piazza Fontana, trasmessa venerdì 22 maggio alle 21.00.

A+E NETWORKS ITALIA

Con sede a Roma, A+E Networks Italia è un gruppo televisivo che gestisce tre canali presenti in alta definizione sulla piattaforma satellitare Sky: History, il canale che presenta le storie che hanno fatto la Storia; Crime+Investigation (CI), il primo canale italiano interamente dedicato al real crime; Blaze, il canale di factual entertainment che racconta l’altra faccia dell’America.

A+E Networks Italia fa parte del gruppo Hearst.

History è solo su Sky (canale 407)

http://www.historychannel.it/

https://www.facebook.com/History.Channel.Italia

Scrivi a: redazione@viviroma.tv

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com