“L’Italia in una stanza”: musica, sport, cultura, arte e spettacolo insieme per sostenere la battaglia contro il Coronavirus

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Sabato 4 e Domenica 5 aprile in diretta streaming

Matteo Giunta, Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri aderiscono a L’Italia in una Stanza e si aggiungono agli oltre 200 artisti e sportivi che hanno gia’ aderito.

Nasce “L’Italia in una stanza”: musica, sport, cultura, arte e spettacolo insieme per sostenere la battaglia contro il Coronavirus a cura di OASport, OAPlus, MEIweb e MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti.

Hanno aderito Eugenio Finardi a Tony Pagliuca de Le Orme, Erica Mou e Yo Yo Mundi, Giovanni Gulino di Marta sui Tubi, gli attori Chiara Sani e Davide Dalfiume, Alberto Bertoli, figlio dell’indimenticato Pierangelo, Gessica Notaro, Marco Carena, e ancora Alessandro De Rosa bronzo ai Mondiali di tuffo dalle grandi altezze, Gabriele Detti e Ilaria Cusinato della Nazionale Italiana di Nuoto, Alice Betto della Nazionale Italiana di Triathlon e tanti altri. Con la colonna sonora di Fabio Abate con “Sono loro gli eroi”.

Dopo il lancio, il progetto “L’Italia in una Stanza” raccoglie subito una doppia adesione di grandissimo livello. Infatti, Matteo Giunta, Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri hanno deciso di aderire a questo progetto portando la solidarieta’ di due dei piu’ grandi protagonisti del nuoto mondiale che non hanno certo bisogni di presentazioni. Il primo come allenatore di Federica Pellegrini, e prima di altri importanti nuotatori, e la seconda come primatista mondiale ed europea nei 400 dello stile libero mentre il terzo primatista europeo dei 1500 di stile libero. Una tripla adesione di grande rilievo dal mondo dello sport.

“Questa stanza non ha più pareti, ma alberi” cantava Mina 60 anni fa su parole e musica di Gino Paoli. Le nostre stanze in questi giorni sono piene di alberi “infiniti”, basta lasciar andare l’immaginazione e raccontare, cantare, leggere, spiegare, disegnare, dipingere, recitare.

E’ questa l’idea alla base del progetto “L’Italia in una stanza” ideato da OASport, OAPlus, MEIweb e il Meeting delle Etichette Indipendenti che prosegue idealmente la campagna web di “L’Italia Chiamò” andata in onda nei giorni scorsi sui canali web del Mibact per raccogliere fondi per la Protezione Civile contro il Coronavirus. Il progetto coinvolge artisti, sportivi, operatori culturali, giornalisti e scrittori, attori e registi italiani, chiamati a mettere in pratica il loro talento, raccontare episodi di vita vissuta, svelare un progetto per il futuro, o raccontare semplicemente quello che stanno facendo in questo particolare momento, tutti nelle proprie case all’insegna del motto #iorestoacasa, con un video.

Sabato 4 e domenica 5 aprile saremo in diretta streaming, dalle 8 alle 20, sulla piattaforma web Sport2You e su tutti i nostri siti e pagine social per intrattenervi con i video realizzati da tutti gli amici che hanno deciso di partecipare all’ iniziativa e, nelle stesse due giornate, sarà attiva la raccolta fondi per sostenere la Protezione Civile nella battaglia per aiutare ad acquistare materiali per aiutare coloro che sono stati gravemente colpiti dal Covid-19.

Sono tanti gli amici, fra sportivi, musicisti, cantanti, artisti e colleghi giornalisti, che hanno aderito al nostro progetto “L’Italia in una stanza”: il mondo della musica ha risposto subito in modo importante con nomi come Eugenio Finardi e Tony Pagliuca de Le Orme, Erica Mou e Yo Yo Mundi, Giovanni Gulino di Marta sui Tubi e Alberto Bertoli, cantautore figli dell’indimenticato Pierangelo, Marco Carena, ma anche gli attori Chiara Sani, Paolo Fantoni e Davide Dalfiume, Gessica Notaro e ancora Alessandro De Rosa, bronzo ai Mondiali di tuffo dalle grandi altezze, Gabriele Detti e Ilaria Cusinato della Nazionale Italiana di Nuoto, Alice Betto della Nazionale Italiana di Triathlon e tanti altri che avremo il piacere di ospitare in questa due giorni di diretta pensata per regalarvi qualche ora di svago e per raccogliere fondi per la Protezione Civile.

Fare squadra, tra sport, musica, giornalismo, spettacolo, cinema, letteratura, teatro, danza e l’arte e la cultura tutta è la strategia vincente, soprattutto quando si tratta di una partita difficile come quella che gli italiani stanno vivendo in questo difficilissimo momento.

L’evento “L’Italia in una stanza” avrà anche una colonna sonora: la canzone “Sono loro gli eroi” scritta dal cantautore Fabio Abate e dedicata proprio a tutte le persone che stanno combattendo in prima linea per l’emergenza Coronavirus.

Durante la diretta dell’evento sarà possibile effettuare le donazioni direttamente attraverso l’IBAN IT84Z0306905020100000066387 intestato a Pres. Cons. Min. Dip. Prot. Civ. Erogazioni L, con la causale L’Italia in una Stanza – IoRestoACasa Covid 19.

Ecco tutti coloro che hanno aderito finora a “L’Italia in una stanza”:

Sara Marini, Fabia Salvucci, Lorenzo Cannelli, Enrico Deregibus, Alberto Bertoli, Leonello Viale, Daniela Esposito, Claudio Formisano, Erica Mou, Francesca Amodio, Pierpaolo Ranieri, Loris Furlan, Farina, Silvia De Santis, Davide Berardi, Sabù Alaimo, Federica Santambrogio, Filippo Berton, Renato Marengo, Enrico Capuano, Domenico Cappuccio, Elisa Pezzuto, Vittorio Merlo, Tiger Dek, Man Under the Trees, Luca Valerio, Raffaele Mantegazza, Stefano Accetta, Gian Maria Pierotti, Riccardo Pro, Angelo De Cave, Baciamolemani, Fattori Recessivi, Luci Rosse Senza Porno, Vettori, Alessandro Cortini, Stefano Accetta, Federica Santambrogio, Solocanto, Nya, Superdani, Tria, Yo Yo Mundi, Andrea Ascolese, Chiara Crystal, Gianfranco Marino, Giovanni Gulino, Gessica Notaro, Saverio Martucci, Renato Caruso, Antonio Pascuzzo, Luca Bassanese, Sara6, Andrea Dessì, Melissa La Giglia, Luca Martini, Fabrizio Del Rosso, Franco Alfano, Elfo, Ester del Popolo, Alessandro De Rose, Enrico Ciaccio, Loris Lambertini, Luca Corsetti, I Betiula Twin Brothers, Giada Benazzi, Francesco Itri Tardi, Fabio Lombini, Fabrizio Monari, Massimiliano Ambesi, Antonio Babini, Marcello Romeo, Sara Sophie Ramponi, Andrea Asta, Raffaele Montanari, Alessia Dall’O, Fabio Scozzoli, Cristina Chiuso, Michele Spagnuolo, Matteo Bartolotti, Alessandra Campedelli, Andrea Brogioni, Lorenzo Minardi, Gabriele Cattaneo, Gerardo De Vivo, Claudio Fantini, Davide Dal Fiume, Roberto Chiesa, Lorenzo Bilotti, Alberto Dolfin, Franz Campi, Gianluca Casadei, Max De Giovanni, Roberto Montefusco, Ilaria Cusinato, Salvatore Russo, Alice Betto, Paolo De Laurentiis, Beba, Fabrizio Bertuzzi, GianMario Bonzi, Davide Saitta, Lorenzo Dallari, Eugenio Bertone, Ghisle, Stefano Ciccolo, Gianluca Giardini, Matteo Galli, Giulia Lazzerini, Lumi Simanschi, Marta Menegatti, Stefano Manconi, Omag, Matteo Penazzi, Max Cattoli, Raffaele Montalti, Dario Ricci, Marco Orsi, Simona Lessi, Andrea Minguzzi, Antonio Raimondi, Stefano Vegliani, Alessandro Zauli, Luca Sirri, Enna Cosovic, Laura Spimpolo, Giordano Biserni, Giulia Momoli, Gabriele Bertozzi, Chiara Sani, Adel Braders Ahmed, Matteo Longo e i Cantori di Civitate, Carlo Manzo, Danila Tropea, Tascoelefragole, Giangilberto Monti, Roberto Demelas, Le Frequenze di Tesla, Gian Marco Pierotti, Kill the Bastard, Darman, Rosetta Savelli, Stefania Tschrantet, Maurizio Capone, Vins, Ghergo, Laura Pizzarelli, Francesco Vannini, Antonio Treble, Davide Legni, Moreno Il Biondo, Giuseppe Marasco, Massimiliano Lambertini, Seb, Mico Argiro’, La Chance Su Marte, Le Fasi, Martino Adriani, Mat Cable, Le Mondane, Mimica, Acid Brains, Willy Wonka Was Weird, Carlo Mercadante, Panta, Nuvola, Elettra, Santamarya, La Briscola Bugiarda, Francesco Caprini, Eugenio Passarini e l’attore Paolo Fantoni e lo scrittore Nando Mainardi, Matteo Giunta, Federica Pellegrini, Gregorio Paltrinieri.

E anche le associazioni: AudioCoop, AIA – Associazione Italiana Artisti, Rete dei Festival, We Love Football, Cafim, Siedas, Anat e Asmea, Silb, Musica Lavica, It – Folk, Calabria Sona, Italysona, Hale, Lizard, Maninalto!, Premio dei Premi, GDA, Esibirsi, Musplan, Voci per la Liberta’, Varigotti Festival, Rock Targato Italia, Il Camaleonte, Premio Inedito, Il Liscio: Dallo Studio di Registrazione alla Balera, Alka Record Label, Resisto! Distribuzione e Bravo Caffe’ e tra i media partner Radio Bruno, AGIMP e Mei Digital.

Per aderire a “L’Italia in una stanza” si può inviare una mail a delysp@gmail.com e in copia a segreteria@materialimusicali.it con la causale: Aderisco a L’Italia in una Stanza, specificando qual è il contributo artistico (video, diretta, lettura, musica, etc.) e poi provvederemo noi a contattarvi. E’ possibile mandare da subito il proprio contributo video all’iniziativa al numero di WhatsApp: 393.3314021.

L’Italia in una stanza”: la colonna sonora dell’evento è il brano “Sono loro gli eroi” di Fabio Abate

Si intitola “Sono loro gli eroi” la canzone che farà da colonna sonora a “L’Italia in una stanza”, l’iniziativa promossa da OASport, OAPlus e Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti che vedrà protagonisti numerosi personaggi del mondo dello sport, della musica, dell’arte e della cultura con i loro video realizzati in casa mentre cantano una canzone, raccontano i propri progetti futuri o semplicemente esprimono il proprio stato d’animo in questo momento così difficile per tutti gli italiani. I video saranno trasmessi sabato 4 e domenica 5 aprile, in diretta dalle 8 alle 20, sui tutti i nostri canali online e sulla piattaforma web Sport2You, per raccogliere fondi a sostegno della Protezione Civile. E proprio ai volontari della Protezione Civile e a tutti coloro che stanno combattendo in prima linea la battaglia contro il Coronavirus è dedicata la canzone “Sono loro gli eroi”, scritta dal cantautore Fabio Abate.

Ecco il testo di “Sono loro gli eroi”:

LE STRADE SON DESERTE
GLI OSPEDALI CHE SI AFFOLLANO
FORTUNA CHE RESISTONO
SOLO PER VOI
ANGELI DEL CIELO
CHE LOTTATE
SENZA MAI TIRARVI INDIETRO
ANCORA UN’ ALTRA VITA
DA SALVARE C’E’
SONO LORO GLI EROI
CHE NON DORMONO MAI
CON IL CAMICE ADDOSSO
CON IL CODICE ROSSO
SONO LORO GLI EROI
CHE NON SI ARRENDONO MAI
CON IL CAMICE ADDOSSO
CON IL CODICE ROSSO
ALLARME EMERGENZA
C’E’ LA NOSTRA ECCELLENZA
E L’INNO DI MAMELI
LA SPERANZA
CHE RISUONA PER NOI
E’ QUESTO QUI
IL MESSAGGIO DA LANCIARE
AL MONDO INTERO
AMCORA UN ALTRA VITA
DA SALVARE C’E’
ANCORA UN ALTRA VITA
DA SALVARE C’E’
SOLO LORO GLI EROI
CHE NON DORMONO MAI
CON IL CAMICE ADDOSSO
CON IL CODICE ROSSO
SONO LORO GLI EROI
CHE NON SI FERMANO MAI
CON IL CAMICE ADDOSSO
CON IL CODICE ROSSO
OGGI E’ DOMENICA
CI SONO I FIGLI AD ASPETTARE
CHE DOMANI SRA’ GIA’
TUTTO FINITO
OGGI E’ DOMENICA
CI SONO I FIGLI AD ASPETTARE
DI TOCCARE NUOVAMENTE IL CIELO
E L’INFINITO
SONO LORO GLI EROI
CHE NON DORMONO MAI
CON IL CAMICE ADDOSSO
CON IL CODICE ROSSO
SONO LORO GLI EROI
CHE NON SI ARRENDONO MAI
CON IL CAMICE ADDOSSO
CON IL CODICE ROSSO
SONO LORO GLI EROI
SONO LORO GLI EROI

Fabio Abate è un cantautore, produttore artistico e compositore catanese. Nel 2010 pubblica il disco “Itinerario precario” per la Narciso Records di Carmen Consoli, per la quale è stato anche autore. Uno dei brani scritti da Fabio, “Senza farsi male”, è stato inserito nella colonna sonora del film “L’uomo che ama” di Maria Sole Tognazzi e ha ricevuto una candidatura ai Nastri d’argento e ai David di Donatello come miglior canzone originale.

Durante i primi mesi del 2010 Fabio ha aperto tutti gli spettacoli del Tour Teatrale “Elettra” di Carmen Consoli proponendo i nuovi brani lungo tutta la penisola, dal Teatro Smeraldo di Milano passando per il Petruzzelli di Bari e l’Auditorium di Roma fino al Metropolitan di Catania. Fabio ha avuto modo di esibirsi in un set personale al Free Music Festival di Asolo, al Cous Cous Fest di San Vito lo Capo, a Capri, ospite del prestigioso Premio Bruno Lauzi.

Recentemente è stato impegnato nell'”Itinerario Precario Tour”, primo tour nazionale che ha attraversato l’Italia toccando città come Milano, Firenze, Genova, Palermo e Roma, dove si è esibito in occasione della rassegna Generazione X, all’Auditorium Parco della Musica. Nel corso delle sua attività live, Fabio ha collaborato con diversi artisti, tra cui Fiorello, Carmen Consoli, Carlotta Proietti, Gerardina Trovato e tanti altri. Nel 2013 ha composto la colonna sonora del nuovo film di Alessandro di Robilant “Mauro c’ha da fare”. Ancora più recente la presenza abitudinale all’Edicolafiore di Fiorello dove il cantautore ha avuto modo di esibirsi più volte destando tanta curiosità ed interesse nei social network e nello stesso Fiorello che lo ha ribattezzato “Il cantattore”. Nel 2019 ha realizzato la colonna sonora del film “Lo scoglio del leone” di Rosario Scandirà che è stato premiato al festival del cinema di Roma.

Siti: www.oasport.it/oaplus/ e www.meiweb.it

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: