Housefy si espande in Italia e arriva a Roma

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
A pochi mesi dal lancio a Milano, la startup Proptech è pronta a  rivoluzionare il mercato immobiliare online di RomaHousefy ha portato a termine la vendita di più di 2.000 proprietà in Europa Meridionale,

permettendo un risparmio di 30 milioni di euro di commissioni immobiliari. L’analisi dei Big Data attuata da Housefy permette di ridurre di quattro volte le tempistiche di vendita di un immobile

La startup innovativa del settore Real Estate che elimina l’intermediazione nella compravendita di immobili, dopo solo pochi mesi dal lancio a Milano espande i propri servizi alla città di Roma, andando in questo modo a coprire un’area dinamica e promettente per il settore Proptech.

L’ampliamento dell’area di copertura dei servizi di Housefy fa parte del piano strategico della startup, che a maggio ha concluso un round di finanziamento di 6 milioni di euro proprio per lo sviluppo dei mercati internazionali, con l’Italia in prima fila.

“L’arrivo in Italia è stato ricco di soddisfazioni, Milano ha accolto molto bene la tecnologia e la semplicità dei nostri servizi” ha ichiarato Albert Bosch, CEO e Cofondatore di Housefy, continuando “per questo dopo pochi mesi siamo in grado di espandere ulteriormente il nostro business alla città di Roma. Il nostro modello si adatta in modo particolare a città medio-grandi e con un mercato immobiliare in fermento”.

L’obiettivo di Housefy è quello di eliminare l’intermediazione e mettere in contatto diretto proprietari e potenziali acquirenti, semplificando l’intero processo di compravendita e tagliando le commissioni, con un risparmio medio di 8.000€ a operazione rispetto alle agenzie immobiliari tradizionali. Housefy da un lato si occupa di ottimizzare, velocizzare e rendere più economico il processo di compravendita e dall’altro raggiunge un alto livello di trasparenza, attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie.

Ad oggi Housefy ha portato a termine la vendita di più di 2.000 proprietà nell’Europa Meridionale, permettendo il risparmio di 30 milioni di euro di commissioni immobiliari.

Il successo di Housefy si deve anche e soprattutto alla tecnologiautilizzata dalla piattaforma, come la digitalizzazione per l’ottimizzazione e l’automazione dei processi (come contratti e documentazione online e sistema di prenotazione online delle visite) e l’utilizzo di Big data e Artificial Intelligence: per avere una stima concreta di una specifica proprietà, Housefy utilizza un algoritmo in grado si stimare il prezzo di un immobile in base a diverse variabili. Gli esperti Housefy analizzano in seguito i risultati ottenuti per elaborare un prezzo il più possibile in linea con il mercato di riferimento.

Housefy offre una soluzione per il venditore in pochi semplici passaggi:

Contatto con potenziali acquirenti: Housefy elabora un piano di marketing specifico per ogni proprietà in vendita con l’obiettivo di attirare il massimo numero di potenziali acquirenti. Questo piano include foto professionali, inserimento dell’annuncio di vendita in posizioni di rilievo nei principali portali immobiliari, descrizione dettagliata della casa e una valutazione gratuita della proprietà.

Inoltre, Housefy effettua una prima selezione degli interessati per assicurarsi che l’interesse per l’alloggio sia concretoVisita con i potenziali acquirenti: con Housefy, è lo stesso proprietario che conduce la visita del potenziale acquirente alla casa. Questo garantisce una descrizione più dettagliata e accurata dell’immobile, nonché del quartiere e dell’area in cui si desidera trasferirsi. Housefy è responsabile della pianificazione delle visite e del feedback da parte dei visitatoriChiusura dell’operazione: Housefy si occupa di tutti i dettagli della chiusura della transazione: dalla negoziazione all’elaborazione del contratto di acquisto e vendita. Il venditore pagherà i servizi di Housefy solo in caso di successo dell’operazione

Al prezzo di mercato, Housefy ottiene, in media, una prima offerta di acquisto in 10 giorni e la vendita della casa in 60 giorni, anche se la startup ha addirittura venduto immobili in meno di 15 giorni.

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: