Roma, tassista rompe naso a cliente

L’appello degli NCC alla Raggi “Gli sia tolta subito la licenza. Serve una legge per il tassametro fiscale obbligatorio”

“Un comportamento vergognoso da condannare in ogni sede e che lede la reputazione di chi oggi lavora nel trasporto pubblico. La sindaca di Roma Virginia Raggi si adoperi immediatamente perché l’autore di questo vile atto sia adeguatamente punito con il ritiro immediato della licenza.”

E’ quanto chiede Giorgio Dell’Artino, presidente di Azione Ncc, l’associazione che riunisce le aziende di trasporto pubblico con conducente, in merito a quanto accaduto a Fiumicino dove un tassista ha aggredito e colpito con un violento pugno in pieno volto un cliente causandogli la frattura del setto nasale.

“Restiamo allibiti davanti alla violenza delle immagini che non possono lasciarci indifferenti come invece evidentemente sono rimasti alcuni spettatori che non hanno prontamente chiamato le forze dell’ordine che avrebbero potuto fermare subito il tassista.”

“Infine – conclude Dell’Artino – se dovesse essere confermata la causa dell’aggressione, ancora una volta ci troviamo a commentare l’annosa questione del tassametro che, come accade spesso, viene utilizzato a discrezione del tassista quando dovrebbe essere previsto per legge. Per questo motivo rilanciamo con forza la petizione per una legge che obblighi i tassisti al rilascio di documento fiscale al momento dell’incasso. Un provvedimento che renda obbligatorio anche per i taxi l’emissione dello scontrino fiscale a fine corsa attraverso il tassametro fiscale dal quale si possa evincere chiaramente: numero licenza, data, ora, tariffa applicata, eventuale iva e corrispettivo per il passeggero.”

Scrivi a: redazione@viviroma.tv

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.