Sardegna – Volpe uccisa brutalmente

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Intrappolata in una tagliola, torturata con un forcone e infine uccisa. Questa è la sorte che è toccata a una povera volpe vittima della cattiveria umana. Il tutto è stato filmato da una complice e divulgato online. Rosati: La violenza sugli animali ci racconta molto sul nostro essere “umani”.

Un video terribile sta girando sulle applicazioni di messaggistica. Il filmato mostra una volpe intrappolata in una tagliola e un uomo che infierisce su di lei torturandola con un forcone fino a ucciderla schiacciandole la testa. Da quello che si capisce dalle immagini, il brutale e sadico assassino è un allevatore che si “vendica” della volpe che ha predato qualcuno dei suoi animali. La scena viene tranquillamente ripresa da una donna, complice di tanta crudeltà, e poi divulgata con totale disprezzo della dignità dell’animale e della legge.

“Non c’è civiltà dove c’è tanta cattiveria”, commenta Piera Rosati – Presidente LNDC Animal Protection. “La volpe ha pagato con la propria vita, dopo un’agonia straziante, per il solo fatto di essere un animale selvatico. Accanirsi in questo modo su una povera creatura ormai inerme, filmare tutta la scena e divulgarla sono azioni raccapriccianti che possono essere compiute solo da mostri. Persone senza un briciolo di empatia e di sensibilità. È ormai un fatto accertato che in tantissimi casi queste persone sono altrettanto pericolose per gli altri esseri umani, oltre che per gli animali. Devono essere fermati e inchiodati alle loro responsabilità.”

LNDC sporge denuncia contro ignoti nella speranza che la diffusione del video permetta agli inquirenti di risalire al sadico killer e alla sua complice auspicando, nel caso in cui vengano identificati e processati, in una condanna esemplare per dare un segnale di tolleranza zero verso la violenza e l’inciviltà.

“La violenza sugli animali di qualsiasi specie purtroppo è sempre all’ordine del giorno e non smetteremo mai di chiedere che il legislatore preveda pene più severe per chi si macchia di questi reati orrendi”, conclude Rosati.

Fonte Lega del Cane.

guarda anche: https://www.viviroma.tv/category/attualita/cronaca/

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: