Sicurezza stradale: Polizia Locale e Consulta cittadina uniti per la tutela dei pedoni

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Questo slideshow richiede JavaScript.

Prosegue l’impegno della Polizia Locale nell’opera di prevenzione e repressione dei comportamenti che mettono in pericolo la vita delle categorie più fragili.

Controlli mirati e sanzioni per la mancata precedenza ai pedoni o per soste irregolari sugli attraversamenti e passaggi pedonali, ma anche per comportamenti che limitano la fruibilità delle strade cittadine da parte di persone con disabilità. Un opera quotidiana, a tutela delle fasce deboli, portata avanti dagli agenti della Polizia Locale, dalle zone del centro ai quartieri periferici della Capitale, e sostenuta attivamente dalla “Consulta per la sicurezza stradale e la mobilità dolce”, che più volte è intervenuta durante i controlli effettuati dal Gpit (Gruppo Pronto Intervento Traffico), come accaduto in uno degli ultimi interventi degli agenti in Via Cavour e zone limitrofe.

Il Vice Presidente della Consulta, Alfredo Giordani, ha seguito da vicino le attività dei caschi bianchi, finalizzate a sensibilizzare automobilisti e motociclisti al rispetto del codice della strada e degli utenti deboli, quali pedoni e disabili. In poche ore elevate oltre 50 sanzioni con importi da 85 fino a 163 euro: dalle soste su attraversamenti pedonali o in corrispondenza di scivoli riservati al transito delle persone disabili, all’omessa precedenza ai pedoni intenti ad attraversare negli spazi previsti.

Dall’inizio dell’anno, a seguito dei controlli predisposti dalla Polizia Locale di Roma Capitale a tutela delle categorie fragili, sono state elevate oltre 70.000 sanzioni per il mancato rispetto delle principali norme del Codice della Strada che mirano a salvaguardare nello specifico i pedoni e le fasce di utenza più deboli.

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: