“Muri sicuri” è un’iniziativa che nasce dopo il terremoto che ha colpito il centro Italia nel 2016

Grazie ad un gruppo di 100 guide turistiche di Roma per finanziare opere di arte urbana da donare alla città e da mostrare durante delle visite guidate interamente a scopo benefico.

Un grande evento di beneficenza, giunto alla sua quarta edizione, che credo debba essere pubblicizzato e conosciuto.

L’associazione infatti si prefigge di aiutare quest’anno Prata d’Ansidonia, grazie a tutti coloro che parteciperanno a questa manifestazione e doneranno per aiutare questo piccolo comune.

Il tour che si svolge nella zona della Garbatella, partirà da piazza Damiano Sauli.

Le visite guidate si svolgeranno nei giorni 7 ed 8 Marzo 2020, la mattina con inizio alle ore 10.00, alle 11.00, alle 12.00 e alle 12:30 il pomeriggio alle 14.00, alle 15.00 e alle 16.00.

muri sicuriSono previste anche delle visite animate rivolte ai bambini della durata di un’ora e trenta circa, anche queste si terranno negli stessi giorni, la mattina alle ore 10.00, il pomeriggio alle ore 16.00 con prenotazione obbligatoria.

Muri sicuri inoltre avrà quest’anno il patrocinio della Regione Lazio e dell’VIII Municipio per le celebrazioni ufficiali di Garbatella 100.

muri sicuriAnche per questo motivo le visite saranno incentrate soprattutto sulla storia e sull’urbanistica del quartiere, a differenza delle edizioni precedenti in cui la maggiore attenzione veniva prestata al murales, che comunque quest’anno non saranno certo messi da parte visto il live painting di grandi nomi della street art.

Nei due giorni verranno realizzati infatti due murales, a via Fincati dall’artista Luis Gomez, che eseguirà l’opera ispirandosi al tema della rinascita post-terremoto, mentre a via Passino saranno due gli artisti impegnati, Solo e Diamond, che invece si ispireranno nell’esecuzione dell’opera, all’origine del nome della Garbatella.

Tutto il ricavato verrà devoluto al comune di Prata d’Ansidonia, comune danneggiato il 6 aprile del 2009, in quello che è conosciuto come ‘terremoto dell’Aquila’, che ha devastato la città, che ho avuto modo di visitare mesi fa a 10 anni dal sisma, e che ancora porta le ferite del disastroso evento.

Oltre al capoluogo, purtroppo sono andati distrutti e danneggiati numerosi centri, tra cui Prata d’Ansidonia, che verrà sostenuta per progetti di sviluppo culturale.

L’organizzazione auspica una partecipazione numerosa da parte dei cittadini romani, per conoscere Garbatella e la sua storia, vedere la realizzazione di due straordinarie opere d’arte e non ultimo fare un grande gesto di generosità.muri sicuri

Scrivi a: redazione@viviroma.tv

About Author

Avatar

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com