Tor Pignattara modello di inclusione culturale

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Abitando in zona spesso passo per via di Tor Pignattara che ritengo sia l’esperimento più riuscito tra i quartieri e le periferie romane di inclusione multiculturale.

Il cuore mi scoppia di gioia passando verso le 16,30 davanti la scuola elementare “Carlo Pisacane”, quando è l’ora di uscita, nel vedere lo sciame di bambini di origine cinese, bengalese, egizianiana, italiana ecc. ridere giocare salutarsi come fanno tutti i bambini in tutto il mondo senza pregiudizi …

torpignattara

Scuola Carlo Pisacane

Ma la miscelanza di culture è viva anche tra gli adulti e lo si evince nelle attività commerciali dove nel negozio di barbiere, gestito da cinesi, vedi clienti di varie etnie o nel piccolo market di generi alimentari! Questa è la giusta evoluzione di Roma la nostra città cosmopolita e al passo coi tempi contro chi ancora crede nei muri e nei confini perchè per eliminare i pregiudizi bisogna abbattere la paura dello straniero! Solo una civile convivenza ci rende consapevoli che aldilà del taglio degli occhi o del colore della pelle in tutti gli esseri umani scorre lo stesso colore di sangue…

Poi ognuno deve avere la libertà di mantenere le proprie radici culturali e possibilmente farne beneficiare anche gli altri vicendevolmente mentre il compito della politica e delle amministrazioni deve essere solo quello di legiferare norme e regole dove siano rispettati diritti e doveri di ognuno a prescindere dalla nazionalità di origine!

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

Massimo Marino

Sono un caronte 2.0 che vi racconta e vi porta nella vita notturna e non solo...

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: