Il teatro ai tempi del corona (verso la terza ondata)

Per sopravvivere, il teatro in quest’ultimo anno si è adoperato con ogni espediente. Prima con l’ingresso contingentato, per poter lasciare tra uno spettatore e l’altro dei posti vuoti e dunque il “distanziamento sociale”, invitando i presenti a mantenere la mascherina all’interno del teatro anche durante lo spettacolo ed a usare i disinfettanti per le mani messi a disposizione all’entrata.

Alcuni teatri, poi, hanno proposto la loro programmazione all’aperto, pur mantenendo attive le sopraelencate attenzioni.
Purtroppo però, dopo un’estate difficile e al limite della sopravvivenza, è arrivata una nuova ed inevitabile chiusura.

Di fatto è un anno che questo settore è in profonda crisi. Molti, per non fermarsi, hanno proposto incontri e spettacoli in streaming. Così ha fatto anche il Teatro Trastevere che propone
TRASTESTORIE DE’ PIAZZA in versione streaming dal 2 al 14 marzo 2021.

L’ associazione culturale Teatro Trastevere, vincitrice del bando promosso dalla Regione Lazio per il sostegno alle attività di promozione culturale e animazione territoriale, è lieta di presentare due settimane di spettacoli dal vivo in streaming gratuito, in favore di alcuni progetti di solidarietà e animazione culturale destinati al quartiere che ne fanno parte.

Partner di questa iniziativa artistica sono: il progetto “Ripa Frati minori Lazio Onlus” presente proprio su Piazza San Francesco d’Assisi, che con Il Progetto R.I.P.A. (Rinascere Insieme Per Amore)
attualmente si occupa dell’accoglienza di giovani tra i diciotto e i trentacinque anni a rischio di marginalità sociale con l’obiettivo di un loro supporto umano e spirituale e del reinserimento socio-lavorativo.

L’ associazione di quartiere “Trastevere Attiva” che da anni lavora sul territorio con eventi pubblici volti alla coesione sociale e alla rigenerazione urbana.
Il giornale di quartiere “Il Ventriloco” che da più anni ormai opera nel Rione, promuovendo una vera e propria rinascita culturale di un territorio strettamente legato alla tradizione.

Insieme a queste tre sigle, l’associazione culturale “Teatro Trastevere”, con un progetto pensato inizialmente per svolgersi in piazza ma che a causa delle restrizioni dovute all’attuale situazione sanitaria, si svolgerà on line. Il mezzo non è certo paragonabile, ma rimane senza dubbio ad oggi il modo migliore per creare una “piazza virtuale” in cui condividere emozioni e solidarietà, della quale mai come in questo periodo c’è necessità.

Durante le dirette sarà possibile partecipare al progetto della “Spesa sospesa”, iniziativa attiva fin dal primo lockdown che ha visto un notevole numero di famiglie raggiunte da questa forma di solidarietà. Sarà possibile sia la donazione economica, oppure prendere un appuntamento per portarla in teatro. Attivo anche il ritiro a domicilio fatto dagli stessi artisti aderenti al progetto. Gli alimenti verranno donati allo sportello Caritas adiacente il Teatro.

trasteverePROGRAMMA DEL FESTIVAL

2 Marzo ore 21
“Dalla parte della cicala”
di Veronica Liberale
con Marco Zordan e Veronica Liberale

Spettacolo biografico sulla vita di Gianni Rodari in occasione del centenario della sua Nascita. Figura trasversale che sicuramente merita un approfondimento, Rodari ha vissuto e parlato tanto di Roma, tentando, con i suoi racconti, di generare un processo creativo per i bambini ma anche per gli adulti, incentrato su una preziosa rinascita sociale e civile della comunità.

3 Marzo ore 21
“SPQR – Trilussa
lettura a due voci”
con Danilo Zuliani e Stefano Germani -Associazione Nomen Omen-

Roma e i romani nei versi di una delle sue voci più rappresentative. Una serata in compagnia di Trilussa, poeta romano, ma soprattutto autore arguto, pungente ed esilarante. Un osservatore attento, capace di fornire la schietta “faccia della realtà” di un periodo storico in costante mutamento. La sua satira trova il perno nella corruzione politica, il fanatismo e gli intrallazzi dei potenti, fino a comprendere il costume, l’ipocrisia della morale, la riflessione sul bene e sul male, tutte tematiche spesso affidate alla favola, rivelandosi così uno dei principali interpreti della cultura non solo romana ma nazionale.

4 Marzo ore 21
“Ah, se fossi Normale”
di e con Lahire Tortora

Giulio, attore teatrale, è in scena con un monologo teatrale. Sembra l’inizio di un normale spettacolo, ma quasi subito scopriamo che le cose non stanno proprio così: quella a cui il pubblico sta assistendo non è che la prova di uno spettacolo in forma di monologo che prima o poi si farà…forse. Il dubbio è d’obbligo, visto che le prove non sembra filino via del tutto lisce: Giulio non sembra affatto contento del lavoro che dovrà interpretare, e così propone strani cambiamenti, suscitando lo sconcerto di Bruno, il regista, e di Massimo, l’autore del testo.
Cit.: “Una divertente girandola, con il trittico dei personaggi chiave attore-regista-autore, tutti e tre portati in scena da un unico interprete. Un testo che è al tempo stesso un omaggio al teatro e al suo mondo da parte di Umberto Simonetta, poliedrico e prolifico narratore, drammaturgo e regista teatrale”.

5 Marzo ore 21
in scena la Band “Stornavanti”

Cit.: “Stornavanti, anche detto calabrone o vespa crabro, è la più grande delle vespe europee. Stornavanti scrive pensieri e poesie sulle note dell’ iPhone. Stornavanti è un insetto prevalentemente carnivoro, predatore di altri insetti. Stornavanti canta quella parte di noi che ci vergogniamo a raccontare. Stornavanti è romantico, ipocondriaco, intollerante forse anche al latte e se beve il caffè non dorme la notte”.
Gli Stornavanti nascono ufficialmente nel 2018: band cantautorale dal sapore aggressivo e romantico, con contaminazioni Pop-Rock-Rap. Fin da subito si fanno notare nella scena Indie romana suonando in eventi e locali come Spaghetti Unplugged, Martelive, L’asino che vola, Na’Cosetta, Indie panchine, pubblicando il loro primo singo “Nota Vocale”

Scrivi a: redazione@viviroma.tv

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com