Codacons su Roma fast food a Caracalla

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Fast food a Caracalla, CODACONS: è un’indecenza. Pronti a ricorso al TAR per bloccare il progetto

NORMATIVA VIETA NELLE AREE VINCOLATE APERTURA DI ESERCIZI CHE CREANO DEGRADO

Una indecenza che deve essere evitata a tutti i costi. Così il Codacons definisce l’assurdo progetto di realizzare un fast food vicino alle Terme di Caracalla.

Dopo il vergognoso caso del McDonald’s al Vaticano, ecco spuntare un nuovo fast food in pieno centro storico, davanti le terme di Caracalla, che arrecherà enorme danno all’immagine della città, deturpando uno dei punti più belli di Roma – spiega il Codacons – Il sindaco Virginia Raggi, anziché avviare un confronto sulla vicenda, farebbe bene ad imporsi e a bloccare totalmente il progetto, senza fornire alcuna possibilità di dialogo.

Il Codacons annuncia fin d’ora ricorso al Tar del Lazio contro qualsiasi atto amministrativo che autorizzi l’apertura di un McDonald’s alle Terme di Caracalla, provvedimento palesemente contrario alle stesse deliberazioni del Comune di Roma che vieta categoricamente l’apertura di friggitorie e altri esercizi analoghi in tutto il perimetro della Città Storica.

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: