Manifattura sigaro toscano

Pinterest LinkedIn Tumblr +
Al via la raccolta del tabacco Kentucky +14% di raccolto rispetto allo scorso anno

È partita puntuale come ogni anno la raccolta del tabacco Kentucky di Manifatture Sigaro Toscano in Valdichiana, Valtiberina, Lazio, Campania e Veneto.

Dopo il buon raccolto dello scorso anno – in cui sono stati ricevuti 2.200 ton. di tabacco – quest’anno Manifatture Sigaro Toscano, grazie ai 212 agricoltori della filiera, prevede, con un andamento stagionale favorevole, di superare le 2.500 tonnellate di tabacco per la lavorazione dei sigari a marchio Toscano. Un incremento del 14%, che supporta la forte crescita che MST sta registrando sia in Italia sia nei mercati internazionali. Tale incremento di produzione agricola si raggiungerà anche grazie all’aumento delle superfici coltivate soprattutto nell’area di Benevento.

Infatti, proprio per consentire lo sviluppo della filiera tabacco Kentucky nella Regione Campania, a giugno 2018, è stato firmato un accordo con l’Organizzazione Nazionale Tabacco Italia che ha l’obiettivo di supportare i coltivatori di tabacco Kentucky nel processo di miglioramento della qualità del loro prodotto, di aumentare la superficie coltivata nonché di favorire la riconversione produttiva delle aziende agricole verso tipologie di tabacco di interesse per MST.

“Gli investimenti sul miglioramento qualitativo della produzione ci stanno dando grandi soddisfazioni” – dichiara Giorgio Stramacci, Responsabile acquisti tabacco Manifatture Sigaro Toscano. “Dalla firma del protocollo con il Ministero delle Politiche Agricole – nel 2014 – abbiamo lavorato costantemente con la filiera di agricoltori italiani per l’ottenimento di un raccolto nazionale di qualità superiore e, ad oggi, possiamo dire di aver ottenuto dei risultati all’altezza delle nostre aspettative.”

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.