Monumento martiri di Via Fani, scoperto dai Carabinieri l’autore del depurtamento

Pinterest LinkedIn Tumblr +
A casa rinvenuta la bomboletta spray utilizzata e diverse munizione abusivamente detenute

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma di Via in Selci hanno eseguito il decreto di perquisizione personale e locale, con contestuale informazione di garanzia, emesso dalla Procura di Roma, nei confronti del soggetto ritenuto responsabile del reato di “Deturpamento e imbrattamento di cose altrui” (art. 639 c.p.), in relazione alla scritta “B.R.”, impressa con vernice spray il 22.03.2018, a Roma, sul monumento dedicato ai “Martiri di Via Fani”.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo, coordinati dalla Procura di Roma, sono arrivati ad individuare l’autore del delitto grazie ad una complessa attività investigativa che si è sviluppata attraverso la visione delle telecamere posizionate lungo le vie di accesso/fuga a Via Fani, accertamenti di natura informatica, analisi di dati di traffico telefonico e di diversi profili presenti su vari social network.

Il soggetto denunciato è un romano, 47enne, incensurato, autista NCC, che non sembra avere, al momento, alcun collegamento con ambienti di area eversiva.

Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti i capi di abbigliamento e la bomboletta di vernice spray utilizzati in occasione del deturpamento. I Carabinieri hanno inoltre rinvenuto nell’abitazione dell’uomo un proiettile cal. 9×21 e una decina di bossoli di vario calibro abusivamente detenuti.

Video diffuso dall’Arma dei Carabinieri

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.