Il M5S erige statue per cani, ma lascia morire 40 tartarughe

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
L’animalismo a Roma è fatto di sola propaganda. Appello al sindaco affinché apra ai cittadini volontari. Presenteremo esposto.

“Ciò che accade nel quartiere Monteverde la dice lunga sul comportamento del M5S dinanzi al tema degli animali: se qualche mese fa erano tutti intenti a propagandare l’inaugurazione della statua al cane Angelo, oggi dinanzi alla necessità di salvare 40 tartarughe acquatiche nell’area verde di piazza Merolli, nessuno nel M5S che governa i nostri territori si fa avanti per offrire il proprio contributo e per garantire che il Campidoglio se ne prenda cura. Sui social network è partita una maratona tra i cittadini per salvare le tartarughe, ma non è possibile accedere al laghetto che le ospita a causa della scadenza e del mancato rinnovo del bando sulla gestione della ludoteca interna al piccolo parco limitrofo a via dei Colli Portuensi.
Facciamo appello al sindaco Raggi, affinché si adoperi quanto prima per mettere in salvo le tartarughe o per consentire al comitato dei cittadini residenti di accedere per somministrare del cibo. Se non si riesce neanche a dare un mazzo di chiavi per una buona causa significa che la città di Roma è allo sbando completo. Se le tartarughe moriranno presenteremo un esposto alla Procura della Repubblica”. Lo dichiarano in una nota Giovanni Picone e Marco Giudici, consiglieri del Municipio XII.

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: