Regionali, Avenali (PD): firmato delibera popolare per cura beni comuni

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Beni comuni

“Ho firmato anche io la delibera per l’approvazione di un Regolamento per la cura condivisa dei beni comuni. Lo ritengo un atto importante, che favorisce la collaborazione tra cittadini e amministrazione e rinsalda il legame tra i due, rinvigorendo il senso civico delle persone e facendo sì che tutti possano fare qualcosa di concreto per il nostro territorio. Perché la cura di piazze, parchi, strade, scuole e altre strutture riguarda tutte le persone che ne usufruiscono”, così Cristiana Avenali, consigliera regionale del Lazio, Partito Democratico, e candidata alle prossime elezioni regionali.

“I “patti di collaborazione” attraverso cui gli impegni dei soggetti coinvolti sarebbero regolati sono uno strumento importante di cui anche il Comune di Roma potrebbe dotarsi. Un principio riconosciuto anche dall’articolo 118 quarto comma della Costituzione italiana in base al quale Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favoriscono l’autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà. Il Comune di Roma invece sta facendo di tutto per scoraggiare la cura delle aree verdi da parte delle associazioni, ostacolando l’attività di tanti cittadini che vorrebbero supplire alle mancanze dell’amministrazione. La Regione Lazio, proprio perché crede nella sinergia tra istituzioni e cittadini, ha finanziato con 850mila euro i Comuni e gli Enti parco che potranno stipulare convenzioni con i comitati di quartiere o associazioni che riguardano manutenzioni, e con questi soldi sarà possibile sostenere le spese per la copertura assicurativa obbligatoria. I contributi per il verde dimostrano come la Regione Lazio sia davvero a fianco di chi a cuore il bene comune”, conclude Avenali.

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: