Sei come Greta Garbo o la tua tipologia analogica è più vicina ad Elizabeth Taylor?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Se vi è compatibilità le coppie durano nel tempo.

Sei come Greta Garbo o la tua tipologia analogica è più vicina ad Elizabeth Taylor? O forse sei come Margaret Thatcher? Sei un uomo come Humphrey Bogart o sei del tipo di Clint Eastwood? Anima Select da a tutti la possibilità di scoprirlo compilando un test online.

Si tratta del test analogico della personalità ideato dallo psicologo Stefano Benemeglio, consulente di moltissime star di Hollywood e nostrane, includendo anche Maurizio Costanzo. E da oggi tutti possono fare gratuitamente questo test online sul portale di Anima Select (www.AnimaSelect.it), per scoprire la propria tipologia analogica e conoscere le persone più adatte per una relazione.

«La vita e le esperienze hanno portato ciascuno di noi ad appartenere ad una ben precisa tipologia emotiva, scoprendola è possibile addentrarsi meglio dentro se stessi, imparare a fare dei propri tratti caratteriali dei punti di forza e capire qual è la chiave comunicativa da adottare per uscire vincente da ogni situazione della vita» spiega Giuseppe Gambardella, ideatore e ceo di Anima Select (www.AnimaSelect.it), che grazie all’esclusivo abbinamento emotivo basato sulle tecniche scientifiche ideate dallo psicologo Stefano Benemeglio, sta ora rivoluzionando il mondo degli incontri.

Attraverso questo speciale test della personalità messo a punto in oltre 54 anni di ricerca è dunque possibile avere successo nelle relazioni come nella vita, avvalendosi di un metodo verificato su coppie di successo: da Tom Hanks e Rita Wilson a Kevin Bacon e Kyra Sedgwick, da Dustin Hoffman e Lisa Gottsegen a Tina Turner ed Erwin Bach, fino ai più nostrani Milly Carlucci e Angelo Donati oppure Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi, solo per fare qualche esempio.

Sulla base di queste esperienze, Anima Select crea coppie con un altissimo tasso di successo, perché stare bene in coppia significa avere una persona che combacia bene con noi anche emotivamente. «Ed è proprio l’inconscio a svelare la compatibilità all’interno di una coppia» puntualizza Giuseppe Gambardella.

Andando ad analizzare le coppie consolidate, si scopre infatti che queste sono sempre «azzeccate» dal punto di vista delle discipline analogiche create dallo psicologo Stefano Benemeglio.

Per ogni sesso ci sono 8 possibili tipologie emotive, proprio come sono 8 i tipi di personalità secondo la teoria di Carl Jung. E questa tipizzazione rende possibile capire -ad esempio- che una persona è impulsiva perché le sue funzioni dell’intuire e del percepire sono predominanti su quelle del sentire e del pensare.

Per le discipline analogiche la realtà umana è molto più complessa di quanto possa apparire e si nasconde nella profondità della nostra psiche. Basandosi proprio su queste discipline Anima Select ha messo a punto un «quoziente di compatibilità analogica» che consente di misurare lo stato di salute di un rapporto a due.

Nella teoria benemegliana si scopre che la tipologia emotiva è determinata dal modo in cui l’individuo contestualizza se stesso nell’ambiente della famiglia e da come egli vede e vive o viveva il rapporto con i genitori e con se stesso.

E si scopre quindi che un eventuale problema sintomatico è sempre riconducibile ad un “turbamento base” determinato dal rapporto genitore/individuo e che un eventuale problema conservativo è sempre riconducibile ad un “turbamento relativo” determinato dal rapporto oggetto/individuo.

Per semplificare un po’ le cose, Anima Select ha ideato un sistema di riferimento per ciascuna tipologia analogica che rende più intuitivo applicare la teoria benemegliana al benessere emotivo delle coppie.

Quali sono i modelli di riferimento di ciascuna tipologia analogica?

La prima donna è Cleopatra, una donna forte e affascinante, sicura di sé e seducente. «All’apparenza fredda e scostante nasconde un lato dolce e seducente, predilige i confronti calmi e pacati in cui ognuno può esprimere in serenità la propria opinione. Più che l’avere qualcosa preferisce desiderarla» spiegano gli esperti analogisti di Anima Select.

Il secondo modello femminile è Julia Roberts, una donna molto femminile e materna, dal carattere dolce e deciso, che ama prendersi cura del suo amore e dei suoi cari. È una sognatrice che pondera bene ogni sua scelta e ogni suo acquisto. Poi però, molto spesso, l’entusiasmo per l’oggetto del desiderio svanisce appena ne entra in possesso.

La terza donna è Brigitte Bardot, sensuale e femminile ma con un carattere fortissimo e deciso. Per questo tende ad occupare posizioni di leadership sia in campo privato che professionale. Le piace molto catalizzare l’attenzione del suo uomo su di sé ed essere trattata da principessa.

Poi ancora il quarto modello è Marylin Monroe, una donna che coccola molto il suo uomo e che si prodiga affinché il suo ambiente domestico sia sempre piacevole e accogliente. Allo stesso modo però vuole essere ricambiata: ricevere attenzioni e coccole è fondamentale per lei. É una donna molto concreta e determinata a cui non piace sognare, preferisce agire. Le lunghe attese la scoraggiano.

Segue il tipo Audrey Hepburn, che ama occupare ruoli di potere ed essere al centro di ogni tipo di decisione: per questo è spesso in conflitto con altre donne. Predilige il dialogo acceso in cui ci si confronta anche tra pareri contrastanti e preferisce le cose cotte e mangiate: le piace entrare subito in possesso delle cose che desidera.

Poi ancora, Coco Chanel è un tipo di donna che ama molto la cura dei dettagli: è molto precisa e propositiva. È sempre protettiva e pronta ad aiutare, dote che la porta ad essere un’ottima madre. Si trova molto a suo agio nell’interazione con gli uomini, mentre è spesso in difficoltà a gestire i suoi rapporti interpersonali con altre donne. Accetta di buon grado i consigli, diffida però dai giudizi.

Jacqueline Kennedy, il settimo possibile tipo di donna, è molto affascinante, va d’accordo con le donne ed è invece spesso in conflitto con gli uomini. Le piace molto avere il possesso delle cose ma non le piace aspettare a lungo per averle. Vuole tutto e subito. Nella coppia è una trascinatrice ma sogna sempre un partner che le tenga testa.

L’ottava donna è Maria Callas, forte e sicura di sé. È una donna che ama essere sempre al top e avere ruoli di leadership. Il suo carattere duro la porta spesso ad essere in competizione con gli uomini, si lega però a partner che le danno sicurezza e stabilità. É molto pratica e concreta, vuole ottenere subito ciò di cui ha bisogno.

E per gli uomini?

Che Guevara è senz’altro il family man per antonomasia: ama i bambini ed è molto premuroso con loro e con la sua compagna. È charming e romantico, ama organizzare per sé e per gli altri, è sportivo, ama il gioco di squadra e si mette a disposizione dei compagni. Si mostra sempre come un uomo forte e virile che cela però una naturale e innata sensibilità.

Marlon Brando è invece l’uomo con uno spiccato senso del dovere nell’ambito familiare e proprio per questo non fa mancare nulla alla sua donna. È deciso, sicuro, caparbio e ama difendere la sua opinione in dialoghi accesi in cui si confronta con idee diverse dalle sue. È un leader nato, sempre intraprendente e pieno di iniziative.

Il terzo modello è Alain Delon, un uomo dal carattere forte e prorompente. Quando si mette in testa qualcosa nessuno può mettergli i bastoni tra le ruote. Nelle discussioni accese tende a voler placare i toni e a gettare acqua sul fuoco, preferisce infatti un dialogo calmo e pacato. Gli piace più l’ottenere che il desiderare e proprio per questo i suoi progetti puntano ad essere concretizzati nell’immediato.

Quarto è Pablo Picasso, un uomo estremamente premuroso sia nel rapporto di coppia che in generale. Si trova spesso a confrontarsi in modo acceso con gli altri e preferisce entrare subito in possesso delle cose che desidera. È molto organizzativo, offre sempre il suo aiuto a chi ne ha bisogno ed ama il lavoro di squadra.

Il quinto modello è stato definita dagli psicologi e dagli analogisti di Anima Select -forse in maniera un po’ più impersonale- come la tipologia del Gladiatore, un uomo molto attento alle esigenze della sua famiglia che mette sempre al primo posto rispetto al lavoro. È un uomo che ama prendersi cura dei suoi affetti più cari e che si dedica molto ai suoi rapporti di amicizia, ma non accetta di buon grado i consigli. Adora raggiungere subito gli obiettivi che si è prefissato, poiché gode più nel possedere che nel desiderare.

Poi ancora vi è Clint Eastwood, un uomo che vive i doveri familiari come un piacere. Ma è molto geloso e possessivo nei confronti della sua donna, che ama soddisfare in tutto e per tutto. È sempre circondato da amicizie maschili. È un sognatore, gli piace più desiderare una cosa che possederla. Si mostra sempre forte e sicuro di sé ma lotta internamente contro insicurezza e indecisione.

Settimo è il mitico James Bond e qui e gli analogisti di Anima Select che hanno creato il modello si sono voluti riferire ad un James Bond in particolare: Sean Conney, un uomo che crede molto nei valori della famiglia tradizionale. È una persona molto pacata e calma, che ama la chiarezza e la precisione a tal punto da sfociare talvolta in pignoleria. È un leader nato che tuttavia ama accettare i consigli. Ha uno spirito da sognatore, trae piacere nel bramare l’oggetto dei suoi desideri più che nel possederlo davvero.

L’ultimo modello è Indiana Jones e anche qui e gli analogisti di Anima Select si sono voluti riferire per antonomasia ad Harrison Ford, un leader forte e sicuro, ma che in realtà è solo molto abile a celare le sue insicurezze. Il suo ideale di famiglia rispecchia gli schemi tradizionali: è molto geloso e possessivo e crede nei valori di una volta. Gli piace entrare subito in possesso di ciò che desidera e odia le lunghe attese, che considera una perdita di tempo.

Tra tutti questi modelli, i partner analogicamente compatibili si cercano e se riescono a trovarsi si completano, donandosi reciprocamente quello che individualmente non hanno. Le loro diversità costituiscono un’attrattiva di reciproca curiosità e le coppie così formate sono destinate a durare tutta la vita.

«A volte però non si hanno le conoscenze per dialogare con gli altri a un livello più profondo e per sapere identificare la persona compatibile. In base alla tipologia analogica di ciascuno, il nostro impegno è quello di farvi conoscere quel partner speciale che avete sempre sognato» commenta Roberto Sberna, direttore generale di Anima Select (info: www.AnimaSelect.it).

Scrivi a: redazione@viviroma.tv
Share.

About Author

ViviRoma

Il Gruppo ViviRoma fondato da Massimo Marino nel 1988, nasce come giornale murale per ampliarsi nel tempo in un magazine, TV e WEB.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: