Linee guida sulla pubblicità

Linee guida sulle pubblicità del GRUPPO VIVIROMA

Filosofia della pubblicità

Noi del VIVIROMA crediamo che tutti gli elementi del nostro sito, comprese le inserzioni, debbano contribuire a rendere ottimale l’esperienza dell’utente. Pertanto, ci impegniamo a proteggere l’esperienza dell’utente mantenendo il sito coerente e privo di intrusioni pubblicitarie. Siamo convinti di poter contribuire a trasformare le pubblicità esistenti in messaggi fatti su misura per i singoli utenti, in base al modo in cui i loro amici interagiscono e supportano un marchio, un artista musicale o un’azienda.

Linee guida sulle pubblicità

Le seguenti linee guida si applicano a tutte le inserzioni che compaiono su www.viviroma.tv, comprese quelle visualizzate nelle pagine principali delle applicazioni del VIVIROMA. Inoltre, tutte le pubblicità su www.viviroma.tv devono rispettare la Normativa sulla privacy e la Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità. Il VIVIROMA si riserva il diritto di rifiutare o rimuovere le pubblicità ritenute non conformi alla sua filosofia. Le presenti linee guida sono soggette a modifica in qualsiasi momento e il VIVIROMA può considerare non valida qualsiasi di queste linee guida a sua esclusiva discrezione.

  1. Account
    1. Gli inserzionisti non possono creare o gestire più account VIVIROMA a scopi pubblicitari, salvo nel caso in cui il VIVIROMA abbia concesso la propria autorizzazione.
    2. Gli inserzionisti non possono automatizzare la creazione di account o inserzioni, salvo nel caso in cui il VIVIROMA abbia concesso la propria autorizzazione.
  2. Pagine/URL di destinazione
    1. Le inserzioni contenenti un URL o un dominio nel testo devono rimandare allo stesso URL o dominio.
    2. Tutti gli utenti che cliccano su una stessa inserzione devono essere rimandati sulla stessa pagina di destinazione.
    3. Le pagine di destinazione non possono generare pop-up (compresi “pop-over” e “pop-under”) quando un utente accede o esce dalla pagina.
    4. Le pagine di destinazione non possono ingannare l’utente facendogli credere che la pagina verrà chiusa (ad esempio, quando un utente clicca sull’icona “chiudi” presente su quella pagina, la pagina deve chiudersi e non deve verificarsi nessun altra azione).
    5. Le pagine di destinazione non possono utilizzare “trappole” mediante le quali l’inserzionista impedisce all’utente di usare il pulsante “Indietro” del browser e lo costringe a rimanere sul suo sito e/o esegue qualsiasi altra azione imprevista (ad esempio il rimando a un’altra pagina).
    6. Le inserzioni non possono richiedere a coloro che le visualizzano di cliccare sull’inserzione né di fornire informazioni personali (come nome, data di nascita, numeri di telefono, codice fiscale, indirizzi postali o e-mail) sulla pagina di destinazione o nell’inserzione stessa, salvo nel caso in cui tale richiesta serva ad abilitare una transazione e-commerce. In tal caso, l’inserzione e la pagina di destinazione devono indicare chiaramente che si sta procedendo alla vendita di un prodotto.
  3. Riferimenti al VIVIROMA
    1. Le seguenti condizioni si applicano a tutte le inserzioni che rimandano a Pagine, applicazioni, eventi o gruppi VIVIROMA oppure a siti Connect.
      1. I riferimenti a “VIVIROMA” nel titolo, nel testo o nell’immagine delle inserzioni devono essere limitati ed avere come unico scopo quello di chiarire la destinazione dell’inserzione stessa;
      2. Le inserzioni non possono far trapelare l’approvazione del prodotto, del servizio o della pubblicità di destinazione da parte del VIVIROMA.
    2. Tutte le altre inserzioni, pubblicità e pagine di destinazione devono rispettare le seguenti limitazioni:
      1. Le inserzioni non possono menzionare o fare riferimento in nessun modo al VIVIROMA, al suo sito o al suo marchio, non nel titolo, né tantomeno nel testo, nelle immagini o negli URL di destinazione;
      2. Le inserzioni non possono contenere logo, marchi o terminologia presente nel sito (tra cui, a titolo esemplificativo, il VIVIROMA altre rappresentazioni grafiche, logo, disegni o icone che identificano l’azienda);
      3. È vietato emulare le funzioni del sito www.viviroma.tv.
  4. Contenuto del testo e dell’immagine delle inserzioni
    1. Le inserzioni devono essere direttamente correlate al contenuto della pagina di destinazione.
    2. Le inserzioni devono rappresentare in modo chiaro l’azienda, il prodotto o il marchio oggetto della pubblicità.
    3. Le inserzioni non possono insultare, molestare o minacciare un utente.
    4. Le inserzioni non possono contenere audio riprodotto automaticamente, senza l’interazione dell’utente.
  5. Contenuti vietati
    1. Le inserzioni non devono essere false, fuorvianti, fraudolente o ingannevoli.
    2. Le inserzioni non possono contenere, facilitare, promuovere o fare riferimento a:
      1. Linguaggio offensivo, profano, volgare, osceno o inappropriato;
      2. Contenuti osceni, diffamatori, calunniosi, offensivi e/o illegali;
      3. Tabacco;
      4. Munizioni, armi da fuoco, pistole a inchiostro o ad aria compressa o armi di qualsiasi altro tipo;
      5. Giochi d’azzardo, tra cui, a titolo esemplificativo, casinò online, scommesse sportive, bingo o pocker, senza l’autorizzazione del VIVIROMA;
      6. Truffe, attività illegali, schemi piramidali o catene di Sant’Antonio;
      7. Gare e concorsi a premi, a meno che il VIVIROMA non abbia fornito la propria autorizzazione;
      8. Opportunità che illudono l’utente di poter guadagnare denaro in modo rapido o semplice e che offrono una ricompensa in cambio di un investimento minimo o nullo, compresi gli schemi di guadagno proposti come alternative a qualsiasi attività lavorativa a tempo pieno o parziale;
      9. Contenuti per adulti, che includono immagini di nudo, terminologia per adulti e/o immagini di persone coinvolte in posizioni o attività eccessivamente esplicite dal punto di vista sessuale o provocatorie, che violano gli standard della comunità;
      10. Strumenti per la ricerca di “amici” per adulti o siti di appuntamenti a carattere sessuale;
      11. Giocattoli, video o altri prodotti per adulti;
      12. Prodotti farmacologici non certificati;
      13. Webcam “spie” o attrezzature di sorveglianza illegali;
      14. Università online non accreditate che offrono lauree/diplomi;
      15. Contenuti che incitano al fanatismo religioso;
      16. Programmi politico-religiosi e/o qualsiasi riferimento ad attività criminali, terroristiche o che incitano all’odio;
      17. Contenuti che sfruttano programmi politici o utilizzano problematiche di attualità per uso commerciale, indipendentemente dal fatto che l’inserzionista abbia un programma politico;
      18. Discorsi di odio, rivolti a un individuo o a un gruppo, che effettuano discriminazioni sulla base di razza, sesso, credo, nazionalità, affiliazione religiosa, stato coniugale, preferenze sessuali, sesso o lingua dell’individuo o del gruppo in questione.
      19. Contenuti che attaccano organizzazioni, persone o gruppi di persone, ad eccezione di candidati che concorrono per funzioni pubbliche;
      20. Contenuti che presentano una malattia in modo spregiativo o sedizioso o che danno una falsa immagine di una malattia.
  6. Dati e privacy
    1. I dati ricevuti dal VIVIROMA non possono essere forniti a terzi, incluse le reti di inserzioni.
    2. A meno che il VIVIROMA non abbia dato il proprio consenso, nelle inserzioni non possono essere visualizzati i dati degli utenti, ad esempio i nomi utenti o le immagini del profilo, sia nel caso in cui tali dati siano stati ottenuti dal VIVIROMA che in altro modo.
    3. È vietato utilizzare i dati degli utenti ricevuti dal VIVIROMA, così come usare le inserzioni per raccogliere tali dati, che possono comprendere le informazioni ricavate dai criteri per la definizione dei destinatari, per qualsiasi scopo esterno al VIVIROMA, senza il consenso degli utenti.
  7. Destinatari
    1. Le definizione dei destinatari in base a un attributo degli utenti, ad esempio l’età, il sesso, la posizione geografica o gli interessi, deve essere rilevante per quell’offerta e non può infrangere le politiche sulla privacy e sulla protezione dei dati.
    2. Le inserzioni con argomenti per adulti, come contraccezione, educazione sessuale e malattie, devono avere come destinatari individui di almeno 18 anni di età. A tale scopo, le inserzioni della piattaforma devono usare i filtri demografici e non devono richiedere i dati direttamente agli utenti.
    3. Le inserzioni che hanno come oggetto siti o servizi per appuntamenti o contenuti simili devono rispettare i seguenti criteri per la definizione dei destinatari.
      1. è obbligatorio utilizzare il parametro di definizione dei destinatari “Situazione sentimentale”, che deve essere impostato su “Single”;
      2. è obbligatorio utilizzare il parametro di definizione dei destinatari “Sesso”, e può essere selezionato uno solo dei due valori “Uomo” o “Donna”;
      3. è obbligatorio utilizzare il parametro di definizione dei destinatari “Età”, e il valore più basso della fascia di età selezionata deve essere almeno 18 anni;
      4. è obbligatorio utilizzare il parametro di definizione dei destinatari “Mi piacciono”, e può essere selezionato solo uno dei due valori “Uomini” o “Donne”.
  8. Prezzi, sconti e offerte gratuite
    1. Le inserzioni non possono essere ingannevoli o fraudolente relativamente alle offerte fatte.
    2. Se un’inserzione include un prezzo, uno sconto o un’offerta “a costo zero”,
      1. l’URL di destinazione dell’inserzione deve rimandare a una pagina che offre in modo chiaro ed accurato l’offerta presentata nell’inserzione stessa;
      2. l’inserzione deve indicare chiaramente l’azione o l’insieme di azioni necessarie per poter accedere all’offerta.
  9. Servizi in abbonamento
    1. La promozione di servizi in abbonamento deve rispettare le condizioni di cui sotto, determinate dal VIVIROMA a sua sola discrezione. I “servizi in abbonamento” possono includere siti che promuovono il download di suonerie, sfondi o messaggi di testo per previsioni, consigli d’amore, notizie, quiz sulla personalità, altri servizi volti all’intrattenimento o altri siti che stimolano l’utente ad abbonarsi a un prodotto o un servizio per il quale è richiesto un pagamento periodico.
      1. The ad must clearly state what action or set of actions is required to qualify for the offer. If the user must subscribe to a service, the service and offer requirements must both be stated in the ad (e.g. “Subscription required”).
      2. Il sito Web promosso deve indicare in modo chiaro e accurato il prezzo e l’intervallo di addebito (ad esempio settimanale o mensile) sulla pagina di destinazione e su tutte le altre pagine che richiedono all’utente di fornire informazioni personali (come nome, data di nascita, numero di telefono, codice fiscale, indirizzi postali o e-mail), o informazioni di fatturazione (tra cui, a titolo esemplificativo, il numero di cellulare o della carta di credito).
      3. Se gli utenti si abbonano al servizio inviando un codice mediante SMS, il prezzo e l’intervallo di addebito devono essere indicati chiaramente e in modo ben visibile accanto al codice.
      4. Se il servizio è in abbonamento, sul sito Web deve essere presente una casella di assenso ben visibile o un altro meccanismo chiaro che indichi che l’utente accetta in modo consapevole il prezzo e il servizio in abbonamento. Questo meccanismo deve trovarsi sulla prima pagina in cui l’utente immette i propri dati personali e l’utente non deve poter continuare senza aver espresso il suo consenso.
      5. Tutti gli elementi devono trovarsi in una posizione in evidenza sulla pagina Web, come determinato dal VIVIROMA a sua sola discrezione, e devono poter essere trovati, letti e compresi facilmente.
  10. Inserzioni di bevande alcoliche
    1. Le inserzioni devono avere come destinatari persone di almeno 21 anni negli Stati Uniti, 19 anni in Canada, 18 anni nel Regno Unito e 21 anni in qualsiasi altro Paese. Tutte le limitazioni relative a coloro che visualizzano le Pagine www.viviroma.tv devono essere impostate su 21+ indipendentemente dal Paese in cui le inserzioni vengono realizzate o visualizzate. Nel caso in cui non sia possibile determinare l’età di un utente, l’inserzione non verrà mostrata a tale utente.
    2. Le inserzioni non possono includere contenuti che invogliano (o illudano) i minori facendo credere loro che il consumo di bevande alcoliche è alla moda o comunque normale per i minorenni.
    3. Le inserzioni non possono includere o essere rivolte a destinatari la cui età è inferiore a quella consentita per il consumo di alcol nei Paesi in cui vengono visualizzate, né possono alludere alla presenza di tali destinatari.
    4. Le inserzioni non possono rappresentare o promuovere lo stato di ubriachezza.
    5. Le inserzioni non possono incitare le persone a consumare alcol in modo eccessivo, fare riferimento o esaltare gli effetti tossici dell’alcol, presentare attività volte a incoraggiare il consumo eccessivo o troppo rapido di alcolici, né alludere alla potenza della bevanda alcolica pubblicizzata.
    6. Le inserzioni non possono promuovere premi come ricompense per l’acquisto di alcolici.
    7. Si consiglia di fare in modo che i contenuti delle inserzioni includano testo volto a promuovere la responsabilità nel bere alcolici, ad esempio “Bevi con moderazione” o “Usa il cervello quando bevi”.
  11. Copyright e marchi
    1. Le inserzioni non possono includere contenuti che violino i diritti di terzi, compresi copyright, marchi commerciali, privacy, pubblicità o altri diritti di proprietà.
    2. Gli inserzionisti devono disporre dei diritti di proprietà intellettuale sui contenuti dell’inserzione e devono essere autorizzati a pubblicare tali contenuti a scopi pubblicitari sul sito www.viviroma.tv.
  12. Spam
    1. Le inserzioni non possono contenere, facilitare o promuovere ‘spam’ o altri contenuti pubblicitari o di marketing che violano le leggi, le norme o gli standard aziendali applicabili.
  13. Incentivi
    1. Le inserzioni non possono offrire incentivi a coloro che le visualizzano per il semplice fatto di cliccare sull’inserzione stessa, per l’invio di informazioni personali (come nome, data di nascita, numero di telefono, codice fiscale, indirizzi postali o e-mail), o per l’esecuzione di altre attività.
  14. Download
    1. Le inserzioni non possono contenere o rimandare, in modo diretto o indiretto, a siti che contengono download di spyware/malware, avviati sia automaticamente che manualmente dall’utente, né altri download automatici.
    2. Ads that link to a site that facilitates or promotes toolbars or other non-malicious user-initiated downloads must clearly state the action the user must take to utilize the service (e.g. “Download required”).
    3. Le inserzioni non possono contenere o rimandare a siti che facilitano o promuovono:
      1. La raccolta di informazioni relative alla posizione geografica e all’uso dal computer di un utente senza il suo consenso espresso;
      2. La raccolta o la richiesta di nomi utente o password di www.viviroma.tv degli utenti;
      3. L’intercettazione di nomi utente o password di www.viviroma.tv al fine di eseguire l’accesso automatico al sito www.viviroma.tv;

4.  I software che (i) “si introducono” nel sistema di un utente ed eseguono attività all’insaputa dell’utente, (ii) sono autorizzati ad alterare, danneggiare, disattivare o sostituire componenti hardware o software installati sul computer dell’utente senza l’espressa autorizzazione dell’utente stesso, (iii) sono incorporati o nascosti in altri software gratuiti o a pagamento, (iv) scaricano automaticamente degli elementi senza l’autorizzazione espressa del VIVIROMA, (v) presentano finestre di dialogo di download senza che l’utente abbia eseguito alcuna azione o (vi) potrebbero violare i infrangere i diritti di proprietà intellettuale di terzi, compresi copyright, marchi commerciali, brevetti o qualsiasi altro diritto proprietario.

15. Grammatica, struttura delle frasi, punteggiatura e spaziatura

  1. Il testo delle inserzioni deve essere grammaticalmente corretto e avere una struttura delle frasi esatta.
  2. Il testo delle inserzioni deve contenere frasi di senso compiuto.
  3. Le inserzioni non possono contenere troppe ripetizioni (ad es. “compra, compra, compra”).
  4. Le inserzioni devono essere prive di errori di ortografia.
  5. Le inserizioni devono avere una spaziatura grammaticalmente corretta.

16. Uso delle lettere maiuscole

  1. Nelle inserzioni le lettere maiuscole devono essere usate in modo grammaticalmente corretto (ad esempio è corretto usare la lettera maiuscola per la prima lettera dei nomi propri e per I titoli delle inserzioni).
  2. Le inserzioni non possono contenere troppe lettere maiuscole (ad es. “GRATIS”) o maiuscole inserite in modo non corretto (ad esempio una lettera maiuscola per la prima lettera di ogni parola di una frase).
  3. Gli acronimi devono essere in maiuscolo.

17. Punteggiatura

  1. Le inserzioni deve avere una punteggiatura corretta e logica.
  2. Le inserzioni non possono contenere segni di punteggiatura superflui (ad es. “Compra subito!!!”).
  3. Tutte le frasi complete (comprese il titolo dell’inserzione, se è una frase completa) devono terminare con un solo segno di punteggiatura. Le frasi non possono terminare con ellissi, trattini, ecc.
  4. Non è possibile usare punti esclamativi nei titoli delle inserzioni.

18. Simboli

  1. L’uso di simboli, numeri o lettere deve essere conforme al vero significato del simbolo.
  2. Le inserzioni non possono contenere simboli ridondanti e superflui.
  3. L’uso dei simboli non è consentito nei casi seguenti:
    1. In sostituzione di lettere (ad es. “$oldi” anziché “soldi”);
    2. In sostituzione di parole intere (ad es. “&” anziché “e” or “$” anziché “denaro/dollari/soldi”);
    3. Come abbreviazioni superflue utilizzate per ridurre il numero di caratteri (ad es. “c” anziché “con” o “@” anziché “presso”).

4.    L’uso dei simboli è consentito nei casi seguenti:
Se il simbolo fa parte del nome del prodotto o del marchio;
Se il simbolo $ è associato a un importo in dollari (ad es. “Risparmia subito $100”);
Se il simbolo # è usato in frasi comparative (ad es. “Votato il sito #1 dal New York Times)